Pirateria, isoHunt chiude i battenti dopo un accordo con la MPAA

Il caso che vede contrapporti il portale torrent IsoHunt e la MPAA si può considerare concluso: il portale chiuderà e il fondatore dovrà pagare una multa da 110 milioni di dollari. 

Isohunt si arrende: il motore di ricerca torrent chiude

La Motion Picture Association of America (MPAA), l’organizzazione formata dai sette principali studi cinematografici statunitensi, ha vinto: dopo una battaglia legale di ben 7 anni, alla fine Gary Fung, fondatore del sito, ha accettato di pagare 110 milioni di dollari e di chiudere il portale dopo oltre 10 anni di attività.

La MPAA ha portato avanti per anni una vera e propria battaglia contro il popolare portale di indicizzazione di file .torrent e negli ultimi mesi il caso era arrivato a un passo dal processo, con la MPAA pronta a chiedere un maxi risarcimento da 750 milioni di dollari.

Il fondatore del sito, però, di fronte alla possibilità di una condanna con tanto di risarcimento da record, ha deciso di patteggiare e, di conseguenza, isoHunt cesserà di esistere. Non sono però stati resi noti tutti i termini dell’accordo, anche se è evidente che il pagamento di 110 milioni di dollari manderà in bancarotta isoHunt.

Fung ha spiegato che un accordo con la MPAA prevede che all’associazione venga pagata la somma record di 110 milioni di dollari, ma prima che la decisione diventi definitiva ha anche deciso di sottoporre una petizione alla Corte Suprema degli Stati Uniti, sottolineando come i risultati di file protetti da copyright che venivano visualizzati su Isohunt siano al 95% gli stessi che compaiono usando un qualunque motore di ricerca considerato invece legale, come ad esempio Google: basta usare le stesse chiavi di ricerca. Non ci vuole molto per capire dove voglia andare a parare l’inventore canadese…

Per la MPAA ovviamente si tratta di una vittoria molto importante, la seconda dopo la vicenda di TorrentSpy. 

Vedremo se ci saranno ulteriori risvolti in questa vicenda.

Via | TorrentFreak

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!