E’ l’incubo di molti, il mio capo mi spia, e come facciamo a saperlo? Beh non possiamo ma secondo recenti studi, il forte impatto della tecnologia sta aumentando i casi di monitoraggio dei dipendenti anche se al momento gli strumenti il cui unico scopo è quello di monitorare i dipendenti erano e rimangono vietati e se hanno una finalità di monitoraggio dei dipendenti possono essere installati per finalità produttive e organizzative previo consenso dei sindacati o se necessari per lo svolgimento dell’attività lavorativa e del controllo degli accessi possono essere installati senza il previo consenso dei sindacati.

Insomma dunque non è possibile monitorare il lavoratore ma con le nuove tecnologie, soprattutto quelle indossabili, potrebbero controllare se il dipendente lavora o fa il furbo e lavora davvero sul suo posto oppure è in giro. Questi strumenti però potrebbero anche essere utilizzati per monitorare le condizioni di salute dei lavoratori ma la nuova norma limita gli adempimenti privacy solo per fini informativi ma può anche consentire al Garante di imporre ulteriori obblighi nel trattamento dei dati dei dipendenti tramite questi dispositivi indossabili.

Insomma fate attenzione all’utilizzo delle nuove tecnologie, soprattutto se offerte dal vostro capo come PC, internet key, smartphone, smartwatch perchè potrebbero servire per monitorarvi.