Guardate quanto è semplice aggirare un sensore per le impronte digitali su smartphone. Bypassare il sensore per le impronte digitali su smartphone è facilissimo

Il sensore per le impronte digitali non è sicuro come pensate: ecco come aggirarlo e bypassarlo facilmente.

fingerprint

Sembra incredibile, ma è tutto vero: aggirare e bypassare il sensore per le impronte digitali degli smartphone è molto più facile del previsto. Non ci credete? Un semplice video mostra quanto sia semplice fingere un dito reale sul sensore per le impronte digitali dei nostri smartphone.

Direttamente da Barcellona, dove si è svolto il MWC 2016, arriva un interessante video che dovrebbe farci riflettere sulla scarsa sicurezza dei nostri smartphone.

Come bypassare sensore impronte digitali smartphone

Molti utenti pensano che basti un codice o un PIN di blocco per evitare che persone non autorizzate usino il nostro smartphone senza consenso. Altri, invece, pensano che bloccando lo smartphone con il sensore per le impronte digitali sia impossibile per i curiosi accedere ai contenuti archiviati e contenuti nello smartphone. Peccato che tutto questo sia molto lontano dalla realtà. Con un semplice trucchetto, infatti, aggirare e bypassare il sensore per le impronte digitali dei nostri smartphone è davvero facilissimo.

Non ci credete? Pensate che sia impossibile aggirare il sensore per le impronte digitali senza avere a disposizione il dito del possessore dello smartphone? Ecco un video che mostra il contrario e che spiega quanto sia facile bypassare la protezione con sensore per le impronte digitali dei nostri smartphone. 

Il video è stato realizzato da Vkansee, produttore di questo genere di sensori per le impronte digitali, che ha dimostrato come sia effettivamente semplice ingannare un lettore di impronte tramite una banale “copia” in materiale modellabile.

Ma come è possibile che sia così facile ingannare un sensore per le impronte digitali? Semplice: il problema è dovuto alla bassa risoluzione con cui lavorano i sensori presenti sui dispositivi di oggi.

Oltre a mostrare il problema, ovviamente, Vkansee ha anche proposto una soluzione: si tratta di un nuovo sensore (realizzato dalla stessa azienda) in grado di quadruplicare la risoluzione dell’impronta digitale, richiedendo quindi metodi molto più accurati di copia e più complessi da mettere in atto. Sensori più precisi permetterebbero di rendere più sicuri i nostri smartphone.

Insomma, una bella trovata di marketing per pubblicizzare un prodotto comunque molto valido e soprattutto per richiamare l’attenzione degli utenti su quanto sia facile aggirare gli attuali sensori per le impronte digitali che si trovano in commercio.

Ricordate sempre che il sensore per le impronte digitali su telefono NON può sostituire la password: vanno usati entrambi per proteggere lo smartphone e i dati contenuti al suo interno.

Il video che mostra quanto sia facile aggirare e bypassare il sensore per le impronte digitali è disponibile QUI. Impressionante, vero?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!