Il servizio di photo-sharing ha cambiato la propria privacy policy e i termini di utilizzo del servizio, introducendo la possibilità di utilizzare le immagini caricate dagli utenti a scopi pubblicitari, senza riconoscere un centesimo agli autori.

Instagram cambia le regole, venderà le foto degli utenti.

Anche voi utilizzate Instagram per condividere le vostre foto sul Web?

Anche voi amate condividere in rete tutte le vostre foto migliori tramite Instagram?

State attenti, perchè da oggi Instagram potrà vendere le vostre foto senza riconoscervi un solo centesimo!

Brutte notizie per gli appassionati di Instagram, la celebre applicazione di photosharing acquisita lo scorso anno da Facebook.

Dal 16 gennaio infatti, tutti gli utenti registrati, una volta effettuato l’accesso, accetteranno automaticamente il nuovo regolamento sui termini di utilizzo del servizio, che comprende, tra le altre cose, la possibilità di utilizzare le immagini degli utenti a scopo pubblicitario.

In poche parole Instagram utilizzerà le foto caricate dagli iscritti per pubblicità o promozioni, senza riconoscere una remunerazione agli autori degli scatti e senza dare la possibilità agli utenti di “disabilitare” questa opzione.

Da notare il fatto che gli sviluppatori hanno cambiato le regole sulla privacy senza consultare gli iscritti al servizio, che, se non saranno d’accordo con i termini del contratto, dovranno semplicemente smettere di usare il programma.

Facebook è in cerca di soldi per convincere gli azionisti e, visto che tramite il social network si fatica a monetizzare in questi tempi, evidentemente si è deciso di spremere Instagram, che continua a crescere senza sosta ed è sempre più utilizzato dagli utenti.

Contrariamente ai referendum che venivano organizzati per decidere le regole della privacy di Facebook, in questo caso lo staff dell’applicazione si è limitato a pubblicare la nuova privacy policy.

In questo modo tutti gli utenti che si iscriveranno oppure si collegheranno al servizio ne accetteranno implicitamente i termini, compresa quindi la possibilità che le proprio foto vengano vendute a terzi o utilizzate a scopo pubblicitario, senza alcun riconoscimento economico nei confronti dell’autore.

Al momento, dunque, l’unica soluzione a disposizione degli utenti per preservare la propria privacy ed evitare che le proprie immagini vengano vendute è quella di cancellare il proprio account e non utilizzare più il servizio.

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa scelta di Instagram? Smetterete di usare il programma?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!