INSTAGRAM FA MARCIA INDIETRO. NON VENDERÀ LE FOTO DEGLI UTENTI

Dopo le polemiche scaturite dalla decisione di cambiare le condizioni di utilizzo di Instagram, ed in particolar modo l’introduzione di una clausola in cui l’utente rinuncia ai suoi diritti sulle foto pubblicate, la piattaforma di photo-sharing fa marcia indietro.

Kevin Systrom, co-fondatore di Instagram, ha dichiarato che il testo delle politiche di privacy di Instagram sarà modificato chiarendo che il social network di condivisione delle foto non ha alcuna intenzione di vendere le foto dei propri utenti.

Instagram

Le polemiche hanno fatto cambiare idea a Instagram.

“Non abbiamo intenzione di vendere le vostre foto. Modificheremo parti delle nuove regole per spiegare meglio cosa succederà alle vostre foto e faremo di più per rispondere ai vostri dubbi ed eliminare la confusione”, spiega sul blog della società Kevin Systrom, co-fondatore del network che unisce 100 milioni di utenti e che ormai è di proprietà di Facebook.

Proprio ieri il popolare social network fotografico aveva annunciato nuove norme sulla privacy e sui termini di servizio a partire dal 16 gennaio.

La novità che aveva scatenato le proteste della community era la possibilità di usare gli scatti postati per “contenuti sponsorizzati, a pagamento o promozioni”, ovviamente senza compenso per gli autori delle immagini.

Sul blog Systrom ha aggiunto che “nulla è cambiato sul controllo che gli utenti hanno delle foto e che “gli utenti hanno la proprietà degli scatti e Instagram non la reclamerà”.

Infine, Systrom si rivolge agli utenti di Instagram:

“Sono grato per il vostro feedback. Dobbiamo essere chiari sui cambiamenti che mettiamo in atto, è una nostra responsabilità nei confronti della community. Uno dei motivi per cui queste regole non entrano in vigore da subito, ma tra 30 giorni, è che volevano tutti potessero sollevare dei dubbi. Grazie perché ci aiutate a rendere Instagram una community di cui tutti possiamo essere orgogliosi”.

Instagram ha chiaramente dei progetti per rendere la sua piattaforma pubblicitaria più redditizia, forse utilizzando una parte dei dati degli utenti, ma non vendendo le loro foto. A questo punto aspettiamo di leggere la revisione delle condizioni di utilizzo per capire cosa Instagram ha in serbo per i propri utenti.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!