Internet Mobile: Qual’è l’operatore telefonico più veloce?

Vodafone, Tre, Tim, H3G e chi più ne ha più ne metta, tanti operatori virtuali che si appoggiano però sempre alle reti degli operatori fisici e tante le offerte lanciate da tutti gli operatori, la guerra delle offerte ci ha avvantaggiato con un abbassamento dei prezzi e il lancio delle nuove tecnologie come l’LTE ci avvicina a nuovi orizzonti dell’Internet Mobile. Ma realmente quanto sono veloci le reti mobile italiane?

Un super test effettuato da Agcom durato ben 4 mesi con oltre 500 mila analisi su quasi 6.000 km di strade italiane in 20 città diverse con una copertura di oltre 22 milioni di utenti che hanno accesso alla rete mobile hanno dato i suoi frutti.

Analizzando tutti i risultati è emerso che Vodafone è l’operatore più veloce e dopotutto la media nazionale è in linea con tutti gli altri paesi europei, con ben 6,3 Megabit in download e 1,6 Megabit in upload, meglio di tante ADSL anche se c’è una grossa oscillazione tra operatori e zone diverse. Inoltre è emerso che Roma è tra le città più lente in Italia.

http://www.agcom.it/Default.aspx?message=viewimagecontent&ImageID=1122

Tutto questo è il risultato del progetto Misura Internet Mobile lanciato da Agcom per fare chiarezza sul reale stato di salute della nostra rete mobile. Dopo che oltre 22 milioni di persone navigano sul web utilizzando la linea mobile, Agcom si è posta l’obiettivo di fare chiarezza sulla reale velocità delle nostre reti mobili.

La classifica

I tecnici Agcom hanno stilato la classifica in base alla velocità di download, upload, ritardo sulla trasmissione dati e altri valori tecnici. Inoltre hanno preso in esame le reti 2G e 3G fino a 42 Megabit quindi non il 4G LTE e dai risultati è emerso che la rete Vodafone, con 7,260 Mbps in download e 1,182 Mbps in upload, con un ritardo di 51,32 millisecondi è la migliore. Al secondo posto 3 Italia per download (6,6 Mbps), mentre Telecom fa meglio in upload e ritardo. Wind è il più lento (4,691 Mbps in download).

  1. Vodafone
  2. 3 Italia
  3. TIM
  4. Wind

Per quanto riguarda le città, Roma è risultata la più lenta con una media pari a 5,126 Mbps, meno di 5 Mbps per quanto riguarda 3 Italia,  Telecom e Wind. Ma passiamo ai problemi veri, infatti se nelle città la copertura è tutto sommato eccellente, nelle periferie si ha un drastico calo della velocità soprattutto vicino alle montagne e in città come Aosta, Potenza e Campobasso si ha una media intorno ai 4 Megabit. Trento al contrario eccelle con una media di 7,667 Mbps, a conferma che quando c’è una buona rete sotto e montagne non sono poi un problema.

Anche Napoli, Reggio Calabria e Palermo sono sotto i 5 Megabit, quindi Roma si allinea ai peggiori standard delle città del Centro-Sud. Un po’ meglio Bari: 6,1 Megabit. A essere davvero fortunati sono invece gli utenti di Verona, sfiorando una media di 8 Megabit. Uno dei paradossi è insomma che si paga ovunque lo stesso, con l’identica promessa dei 42 Megabit, e poi si può  andare il 30 per cento più o meno veloci rispetto alla media nazionale a seconda delle zone.

Purtroppo l’Agcom non ha ancora varato norme per obbligare gli operatori a rispettare un minimo garantito, a differenza di quanto fatto con l’Adsl. Ergo se prendiamo una chiavetta e un’offerta e poi scopriamo di andare lenti, non abbiamo strumenti per lamentarci

Insomma dai test effettuati non sembra tanto male la qualità delle nostre reti mobili, anche se si potrebbe sempre fare di più. Chissà se con l’LTE le cose cambieranno.

Download Test Agcom PDF