Stasera la seconda “SuperLuna” dell’estate: sarà la più grande e luminosa degli ultimi anni

Come fotografare la superluna 2 630x450 Guide Fotografia: come fotografare la superluna di questa sera

Ecco come guardare il cielo (da stanotte in poi)

Anche questa sera sarà possibile osservare la “Superluna”, un evento particolarmente suggestivo che si ripete per ben tre volte quest’anno. La prima volta è già passata, la seconda è questa sera mentre la terza arriverà nel mese di settembre.

Ma ecco a voi qualche dettaglio aggiuntivo sul fenomeno della “Superluna”.

Dopo l’evento verificatosi lo scorso 12 Luglio, torna nuovamente visibile la “Superluna”, ovvero quel fenomeno a cui possiamo assistere ogni volta che la luna piena coincide col perigeo lunare, cioè il momento in cui la distanza tra la Terra ed il suo satellite è al minimo.

In virtù di questo fenomeno, la Luna appare il 14% più grande ed il 30% più luminosa, generando scenari davvero molto suggestivi.

Segnalo comunque che la Superluna è una pura invenzione degli ultimi anni di alcuni astrologi. Quel che c’è di vero è un fenomeno conosciuto da centinaia di anni, la Luna gira intorno alla Terra non su un’orbita circolare, quindi sempre alla stessa distanza, ma leggermente ellittica. Sarà quindi a volte più vicina e a volte più lontana. I punti di massima e minima vicinanza, perigeo e apogeo, sono abbastanza differenti, andiamo dai 405mila ai 357mila chilometri fra la Terra e il suo satellite, e 50mila chilometri non sono pochi.

Quando è alla minima distanza, e in più è Luna piena, allora l’effetto è assicurato: il disco lunare ci appare di un 20-25% circa più grande, con piccole variazioni, ed essendo maggiore la superficie che riflette la luce del Sole allora sarà anche più luminosa. Bisogna poi considerare che il nostro occhio non risponde in modo lineare alla luminosità: se prendiamo una lampadina da 50 watt e la sostituiamo con una da 100 watt non vediamo affatto il doppio di luminosità, ma un po’ di luce in più.

Insomma, non aspettatevi una Luna infuocata, anche se sarà un fenomeno comunque interessante e suggestivo.

Come detto, l‘appuntamento è fissato per questa notte, mentre in altre parti del mondo, ad iniziare dall’Australia, la “Superluna” si è già mostrata, generando una proliferazione di foto a tema.

San Lorenzo, attenti ai desideri: la super Luna si mangia le stelle cadenti

Purtroppo, mentre la prima volta il maltempo ha rovinato la “Superluna” a molti italiani, anche questa volta sarà difficile guardare questo fenomeno suggestivo.

La coincidenza con la notte di San Lorenzo, nota per il fenomeno delle stelle cadenti (la Terra attraversa lo sciame meteorico delle Perseidi), ne impedirà l’osservazione ottimale. La Luna, infatti, si troverà proprio nel suo punto più prossimo alla Terra (a circa 356.896 di chilometri, alle 19.44 italiane), oscurando le stelle cadenti, almeno in parte.

Ci si potrà comunque rifare il 12 Agosto, mentre il prossimo appuntamento con la “Superluna” (l’ultimo, nel 2014) è fissato per il 9 Settembre.

Ricordiamo che in ogni caso il picco delle stelle cadenti Perseidi è previsto per il 12 agosto quando la Luna avrà iniziato la fase calante e resteranno visibili ancora per diversi giorni. Pochi giorni dopo entreranno in scena altre meteore, meno famose ma altrettanto spettacolari: le Kappa Cignidi.

In un precedente articolo vi avevamo già dato tutti i migliori consigli su come fotografare la “Superluna” di questa sera. Visto che l’articolo era stato particolarmente apprezzato, lo riproponiamo di seguito:

Se volete, potete scattare le foto alla Luna e condividerle insieme a noi per mostrarci i vostri scatti.

Di seguito trovate inoltre qualche altro dettaglio, aiuto e informazione su come fotografare la Luna piena

Come abbiamo detto svariate volte, scattando in automatico, nella migliore delle ipotesi, riuscirete a catturare un disco totalmente bianco, dove crateri e montagne lunari sono assolutamente impercettibili. Dunque bisogna impostare manualmente i settaggi della fotocamera.

La prima regola è quella di bloccare la fotocamera o lo smartphone verso la Luna. Scordatevi di fotografarla a mano libera e munitevi di un cavalletto apposito o di un supporto adeguato. A mano non riuscirete a fare nulla.

Una volta messa in posizione la fotocamera o lo smartphone, dovete impostare manualmente i vari sensori della fotocamera:

  • messa a fuoco manuale o all’infinito (fate qualche prova)
  • 100 ISO per ridurre al minimo il rumore
  • tempo di scatto tra 1/500 e 1/640 in modo da contrastare l’intensa luminosità della Luna e permetterne la vista dei crateri e delle varie sfumature

Il segreto, comunque, è quello di fare tante prove per trovare le impostazioni migliori per la vostra situazione e la vostra fotocamera.

Ultimo consiglio: scattate in formato RAW o DNG. In questo modo, dopo lo scatto, potrete modificare la foto usando software dedicati come Photoshop per recuperare più dettagli possibili dal file.

Se invece volete fotografare le stelle cadenti i consigli cambiano leggermente.

In questo caso il trucco è quello di realizzare un video time-lapse, sperando di essere fortunati e di riuscire a catturare una stella cadente in un fotogramma: su smartphone potete usare un’apposita app e la si imposta per scattare una fotografia ogni secondo lasciando aperto l’otturatore per 4 secondi. Sulla fotocamera, invece, non vi serve un software dedicato: vi basterà impostare la modalità di scatto utilizzando le stesse impostazioni che vi abbiamo indicato poco sopra per lo smartphone.

Chiaramente anche in questo caso dovrete quindi lasciare lo smartphone/fotocamera puntato verso il cielo per qualche ora, con la batteria ben carica (o collegato al caricabatteria). Una volta che avrete concluso il vostro video, dovrete analizzare ogni singola foto in cerca delle scie delle lacrime di San Lorenzo.

Se sarete fortunati ne troverete qualcuna, altrimenti potrete realizzare uno splendido video time-lapse, che sarà comunque molto suggestivo e vi permetterà di osservare i vari movimenti delle stelle nel cielo.

Buona “Superluna” a tutti!

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!