Le banche non vogliono abbandonare Windows XP: pagheranno Microsoft per tenere in vita bancomat e ATM

German ATM running Windows XP

Come ben sappiamo, nel giro di un mese al massimo Microsoft abbandonerà completamente il supporto a Windows XP, il sistema operativo più venduto, apprezzato e diffuso della storia.

Per gli utenti privati il problema non sussiste, nel senso che ormai tantissimi sono passati a Windows 7, a Windows 8 o altri sistemi operativi. Il problema grosso riguarda il mondo del lavoro, quello business, dove ancora oggi tantissimi computer si basano su Windows XP.

A partire da aprile, infatti, questo sistema operativo non sarà più supportato da Microsoft, il che significa che diventerà più vulnerabile a virus e ad attacchi vari. Il problema è che tantissime aziende, soprattutto in Italia, si appoggiano ancora a questo sistema operativo, il che significa che potrebbero insorgere grossi problemi in ambito lavorativo tra qualche settimana. Un problema ancora più grosso, poi, riguarda gli sportelli bancomat e ATM delle varie banche: forse non lo sapete, ma il 95% dei bancomat usa ancora Windows XP per funzionare.

Questo significa che tra un mese circa tutti gli sportelli bancomat e ATM in giro per il mondo potrebbero avere grossi problemi di funzionamento. Le banche non hanno nessuna intenzione di passare a un nuovo sistema operativo: dovrebbero spendere tantissimi soldi per fare l’aggiornamento e ancora di più per formare tutti i dipendenti sulla corretta configurazione del bancomat una volta che l’OS verrà aggiornato. Ecco perchè le banche, anzichè investire per migliorare questo servizio e aggiornare il sistema operativo degli ATM, hanno deciso di allearsi e di pagare Microsoft per tenere vivo il supporto agli sportelli ATM anche dopo l’8 Aprile, giorno in cui Windows XP morirà. 

Le banche di tutto il mondo, infatti, pagheranno cifre altissime a Microsoft affinchè l’azienda continui a supportare il sistema operativo utilizzato da bancomat e ATM. Al momento non sappiamo di preciso quanti soldi dovranno spendere le banche per questa operazione, ma alcune voci affermano che le banche inglesi abbiano chiuso un accordo con Microsoft pagando qualcosa come 100 milioni di dollari. A fronte di una spesa di questo tipo per tenere attivo Windows XP sui bancomat, non stupitevi se le banche aumentano costantemente i costi di gestione del vostro conto corrente.

[Image credit: Martin Maciaszek, Flickr]

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • Giovanni Crecchio

    Con o senza supporto, rimarrò come molti su XP, a vita.
    Non ho un vecchio PC, anzi, l’ho comprato quasi un anno fa e “downgradato” a XP da 7
    Sul nuovo PC con Windows 8, grazie a UEFI, non posso installarlo. Ho formattato e installato Linux e poi ho virtualizzato XP.
    I nuovi sistemi operativi sono solo delle spie. XP non è sicurissimo, ma fra tutti insieme al 2000 Professional e Server è uno dei più riservati, se si usano gli strumenti giusti!….

    • OdioMac

      Secondo me, sei un ragazzo davvero ridicolo! Linux con XP Virtualizzato? Mi viene tanta pena di leggere questo commento… si capisce che sei una persona molto limitata… Mi viene da ridere su come hai scritto! Come sei sfigato! Anzi sfigatissimo! CON LINUX e XP VIRTUALIZZATO ah ah ah ah Windows 7 e 8 sono migliori assoluti! Non capisci un cavolo su informatica!!!!!! AH AH AH AH AH AH GRAZIE A UEFI Che non puoi installare? ah ah ah ah ah che ridere!!!!!!!!

      • Giovanni Crecchio

        quanta maleducazione, procediamo per gradi:
        Dico, hai mai provato Debian, Ubuntu, Mint o OpenSUSE?! Hai idea di quanto siano LENTI E INSTABILI?! Senza contare che NON ho un vecchio PC, ma un i7 2.80GHz con 8GB di RAM e 1 TB Tera di HDD (7200rpm SATA II).
        Ma che dico, forse OpenSUSE si salva, Debian è stabile ma lento e la procedura di installazione macchinosa.
        “Persona limitata”? Mi ritengo abbastanza educato da non rispondere.. ..si riguardi, lei.
        XP virtualizzato è un’ottima soluzione per far funzionare questo OS anche se per colpa dei produttori, su richiesta di Microsoft fanno sparire i Driver..
        “XP non è compatibile”?! Sinceramente, l’ho sentito troppe volte.. ..Ho visto XP comandare complessi apparati industriali con i giusti software, dire che sia incompatibile con i nuovi standard, come USB 3.0, è ridicolo.. ..problema per altro risolvibile con un piccolo Update..
        Oh certamente, Windows 7 e Windows 8, i due più grandi palloni della storia, rispettivamente 16GB contro 1,9GB di XP lo rendono un Buon OS, giusto? Lei si è mai chiesto perché pesa così tanto? Non certo per l’interfaccia….
        Senza accennare agli innumerevoli tentativi di connessione che 7 e ancor di più 8 fanno verso strani indirizzi… ..ma giusto, lei non se ne accorgerà mai, il miglior Firewall che mai installerà sulla sua macchina sarà sicuramente parte integrante di un prodotto commerciale, come Norton, McAfee o Comodo vero?! ahahahah…
        Per sua informazione UEFI rende VOLONTARIAMENTE, per programmazione, incompatibili i vecchio OS, che si tratti di XP, 2000, 98, ME, eccetera… ..La modalità UEFI Legacy o UEFI Off, utile anche per installare altri sistemi operativi è NATIVA E MAL COSTRUITA.
        Si informi prima di dare dell’incompetente alle persone…

        • Paolo47

          Sono del tutto d’accordo con Giovanni Crecchio.
          Saluti

      • Giovanni Crecchio

        Ragazzo? Rileggendo mi sono ricordato di puntualizzare.
        32 anni e un lavoro da architetto, fanno ancora di me un ragazzo.. ..mah