In quest’articolo: Incredibile scoperta di G Data, ben 24 modelli di smartphone tutti provenienti dalla Cina hanno Malware preinstallato prima della vendita. Ecco i dettagli

xiaomi-redmi-note-3

Smartphone Cinesi: Non sempre sono una convenienza, infatti attirano l’attenzione poiché dato il prezzo contenuto e le buone specifiche hardware sembrano un buon affare se comparati con gli smartphone più famosi coma iPhone e Galaxy dai prezzi molto più alti.

Elenco degli smartphone Android con malware Preinstallato

Sono ben 24 i modelli di smartphone Android infetti da malware e nello specifico sono i seguenti:

Xiaomi Mi 3, Huawei G510, Lenovo S860, Alpi A24, Alpi 809T, Alpi H9001, Alpi 2206, Alpi PrimuxZeta, Alpi N3, Alpi ZP100, Alpi 709, Alpi GQ2002, Alpi N9389, Andorid P8, ConCorde SmartPhone6500, DJC touchtalk, iTouch, NoName S806i, SESONN N9500, SESONN P8, xido X1111, ricordando anche Star N9500, lo Star N8000 e l’IceFox Razor scoperti già in passato.



Il malware spesso si nasconde in applicazioni come Facebook o Google Drive. La società di sicurezza sospetta che il malware potrebbe inserito da soggetti terzi e non dagli stessi produttori, come ad esempio possano essere stati accidentalmente o non infettati in una catena di approvvigionamento.

Ecco il comunicato di Xiaomi:

“Il rapporto di sicurezza afferma chiaramente che gli intermediari stanno installando tale malware e che produttori come Xiaomi sono esenti da colpe. I rivenditori non autorizzati possono iniettare il malware in qualsiasi dispositivo acquistato da un canale non ufficiale. Per questo motivo si consiglia vivamente di acquistare solo i telefoni “Mi”attraverso canali autorizzati quali Mi.com, Flipkart, Amazon o Snapdeal. “

Comunicato di Lenovo:

“Il malware è stato trovato su un unico dispositivo di Lenovo che è stato acquistato attraverso un mercato di terze parti e che conteneva un’applicazione probabilmente aggiunta da un intermediario e che potrebbe essere facilmente rimossa dal dispositivo.”