Hai uno smartphone o tablet con Android? Allora Google conosce le tue password WiFi

Forse non tutti lo sanno, ma, se si usa uno dispositivo Android per accedere ad una rete WiFi, allora quasi certamente Google conosce la password di questa rete. E, considerando che nel mondo sono stati venduti oltre un miliardo di tablet e smartphone Android, teoricamente l’azienda di Mountain View potrebbe aver raccolto oltre un miliardo di password WiFi grazie a questi dispositivi.

Potete proteggere la vostra rete WiFi in cento modi diversi, ma quando userete il vostro dispositivo Android per collegarvi ad essa, Google lo saprà e scoprirà la password di questa rete.Ma in che modo Google ha ottenuto queste informazioni? Semplice: direttamente con l’aiuto involontario degli utenti che hanno attivato la funzione di backup sui propri device. Cerchiamo però di approfondire la questione.

Forse non tutti ci hanno fatto caso, ma, a partire dalla versione 2.2 di Android, la funzione che permette di conservare una copia dei dati personali sui server Google è attivata per default, ma solo recentemente Google ha specificato che la password WiFi viene memorizzata online insieme a segnalibri, lista delle applicazioni installate e dizionari usato dalla tastiera virtuale. Con l’arrivo di Android 4.2, infatti, Google ha scritto chiaramente che i dati delle applicazioni, le password WiFi e altri settings sono conservati sui server Google.

La cosa è molto comoda per gli utenti, ad esempio quando cambiano smartphone acquistando un altro Android, oppure in caso di formattazione dello stesso: io che cambio spesso firmware, ad esempio, mi ritrovo ogni volta con le password WiFi già salvate e configurate, e per me la cosa è davvero molto comoda e utile. Lo stesso, però, non si può dire per altri utenti, che sono davvero infastiditi da questa scoperta.

Come abbiamo detto, il salvataggio delle password delle reti WiFi da parte di Google con Android è una funzionalità molto utile nel caso in cui l’utente voglia ripristinare il backup sul nuovo smartphone, utilizzando lo stesso account Google. Anche se l’invio dei dati avviene in forma criptata, però, l’azienda di Mountain View non dice se può leggere le password delle reti WiFi.

Questo aspetto, poi, assume ancora più importanza alla luce dello scandalo PRISM. Ricordiamo infatti che il governo degli Stati Uniti potrebbe chiedere a Google di consegnare i dati degli utenti, comprese le password in chiaro delle reti WiFi (ma non solo). Per il governo USA sarebbe quindi molto semplice accedere alle reti WiFi private degli utenti, senza nessun tipo di backdoor e anche il protocollo WPA2 degli utenti diventerebbe inutile, visto che il governo (o chi per lui) potrebbe entrare con la password.

Google conosce la password del mio WiFi: come posso fare per risolvere il problema? 

Al momento l’unica soluzione è cambiare la password e disattivare la funzione di backup. Tutti i dati sui server Google verranno cancellati in automatico.

Vi terremo aggiornati nel caso di nuovi sviluppi.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!