Si è verificata sul Sole nella giornata di martedì 4 febbraio : l’evento è iniziato alle 5:57

639303main_20120416-m1flare-orig_full

 

[dropcap]N[/dropcap]ASA: tramite un comunicato afferma che un’eruzione solare (flare) di medio livello si è verificata sul Sole nella giornata di martedì 4 febbraio: l’evento è iniziato (ora italiana) alle 5:57, per raggiungere il proprio picco alle 6:00. 

Niente pericoli per le persone, infatti i flare sono un evento piuttosto comune, che gli astronomi studiano da molto tempo. Come anche la NASA afferma, non esiste alcun rischio per la salute degli esseri umani e per i più “allarmanti” non c’è rischio che questi in alcuno modo possano distruggere la terra! 😉 Infatti le radiazioni non riescono a superare l’atmosfera terrestre ma in casi estremi, in base all’intensità dei flare, possono causare disturbi ai segnali GPS e delle telecomunicazioni. Questo può provocare dei disturbi nei segnali radio per tutta la durata dell’eruzione, in un lasso di tempo che può variare da alcuni minuti a diverse ore. 

36846-conseguenze-delle-eruzioni-solari-sulla-terra



La tempesta geomagnetica eventualmente conseguente ad un flare molto intenso può causare problemi alla rete elettrica ed alle comunicazioni radio. Nel 1989 un’altra tempesta geomagnetica ha causato un black-out elettrico nella provincia canadese del Quebec.