Nuova bufera Datagate: Spiati anche tutti gli iPhone

Da quanto Edward Snowden ha deciso di vuotare il sacco, la privacy mondiale non è stata più la stessa, dopo le continue spiata tra governi Americani ed Europei, oggi veniamo a conoscenza di nuovi retroscena che interesserebbero tutti i possessori di smartphone iPhone prodotti da Apple che in tutto il mondo sono davvero tantissimi.

Il fattaccio

Le nuove carte di Edward Snowden, rivelate ancora una volta dal settimanale tedesco Der Spiegel, tirano stavolta in ballo nientemeno che la Apple. La potente National Security Agency americana (Nsa) sarebbe infatti in grado di “spiare” gli iPhone attraverso un software inserito nei popolarissimi smartphone.

La risposta di Apple

Secca la smentita della casa di Cupertino: “La Apple non ha mai lavorato con la Nsa per creare un accesso segreto ai software di propri prodotti”.

Insomma anche dopo la secca smentita di Apple, i miei dubbi rimangono e dopo l’introduzione del TouchID da parte di Apple i retroscena che esistono dietro tutto questo sviluppo tecnologico, con l’introduzione di nuovi strumenti per tracciare la vita di un possessore di un iPhone, sono alquanto oscuri e che Apple sia sempre al centro di polemiche per la privacy violata sui propri prodotti fin dagli arbori è noto alle cronache.

Che dire. Aprite gli occhi!!!