Ora c’è anche un decreto del ministero dell’Ambiente, precisamente il n.121 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 7 luglio 2016 che sancisce che dal prossimo 22 luglio sarà facile rottamare i vecchi smartphone e tablet ma anche piccoli gadget tecnologici che sarà possibile lasciare nei negozi abilitati al riciclo che saranno ovviamente specializzati nel settore, dunque di elettronica che avranno allestito un’apposita area.

Il ritiro sarà totalmente gratuito e non dovremo neanche acquistare nulla per poter lasciare il vecchio dispositivo da rottamare. I negozi abilitati obbligatori dovranno avere un’aerea espositiva non inferiore ai 400 metri quadrati mentre nei punti vendita più piccoli l’area sarà facoltativa. Inoltre i negozi dovranno creare delle zone specifiche dova accumulare il materiale che deve essere smaltito entro un anno e non oltre i 1000 kg di prodotti raccolti.