Pagare l’autostrada con Bancomat e FastPay: perchè gli italiani non usano queste modalità?

immagine di un casello

Fortunatamente non sono costretto a viaggiare molto e, solitamente, quando mi devo spostare uso il treno o comunque i mezzi pubblici. Capita poi che ogni tanto debba spostarmi in auto, usando le autostrade, dove inevitabilmente ogni volta perdo tempo a causa di code, lavori o incidenti.

Ora, fermo restando che un incidente non può essere previsto ed è quindi un evento “eccezionale”, mi chiedo come mai gli italiani amino così tanto farsi del male da soli. Mi spiego meglio. Grazie alle nuove tecnologie, oggi esistono diversi metodi per pagare il pedaggio autostradale: chi viaggia tanto può usare il Telepass, chi viaggia un pò meno può usare ViaCard, carte di credito o bancomat, mentre chi viaggia poco continua ad utilizzare il classico metodo del pagamento manuale.

In periodi di “magra”, cioè lontano da vacanze e festività, questo ultimo metodo di pagamento può anche essere accettabile, anche se rappresenta comunque una inutile perdita di tempo a mio avviso. Ma quando c’è molto traffico, siamo in periodo di vacanze o in orari della giornata particolarmente affollati, perchè gli italiani si ostinano a voler pagare in contanti il pedaggio autostradale?

Fuori dall’Italia (in UK in particolare) le persone sono abituate a pagare con la carta di credito o con il bancomat anche i 2€ della colazione al bar, mentre in Italia ci ostiniamo a voler pagare in contanti anche quando altri metodi di pagamento potrebbero velocizzare il tutto.

Forse non tutti lo sanno, ma la maggior parte delle nostre carte Bancomat sono abilitate per il circuito FastPay.

Cosa significa questo? Semplice: in autostrada vi basta andare nella corsia riservata alle carte, inserire il biglietto dell’autostrada, inserire il Bancomat, attendere 5 secondi e ripartire. Niente di più semplice. In questo modo evitate i costi di gestione del Telepass, ma velocizzate incredibilmente il processo di pagamento del pedaggio autostradale. E non dovete stare mezz’ora a sistemare tutte le monetine che poi finiscono rigorosamente in giro per la macchina, sotto al sedile o magari cadono mentre cercate di prendere il resto dalla cassa. Con il FastPay dovete utilizzare solo il vostro bancomat per pagare in pochi secondi. Niente di più semplice e veloce. E, entro pochi giorni, vedrete sul vostro conto bancario l’addebito (senza spese aggiuntive) per la tratta di strada che avete percorso.

Ogni volta che mi capita di prendere l’autostrada, vedo che alle casse manuali e automatiche c’è fila, mentre alle casse per le carte e FastPay non c’è mai nessuno.

Come mai nessun italiano usa Bancomat, carte e FastPay per pagare il pedaggio autostradale? Perchè gli italiani amano farsi del male, restando per parecchio tempo incolonnati e bloccati in coda, quando potrebbero risolvere questo problema in pochi istanti, utilizzando Bancomat, carte e FastPay per pagare l’autostrada?

Io, sinceramente, non riesco a spiegarmelo. Se avete qualche idea, fatemelo sapere nei commenti!

Se ancora non conosceste FasPay, ecco qualche utile informazione per voi.

Come pagare il pedaggio autostradale con FastPay

download

FASTPAY è un sistema che consente il pagamento del pedaggio, con tessere Bancomat senza commissione aggiuntiva e senza digitare il codice segreto. Il Fastpay è operativo lungo tutta la rete nazionale a pedaggio. FastPay è proprio un sistema di pagamento automatico per i pedaggi autostradali nato dalla collaborazione con la società per i servizi bancari e basato quindi sull’impiego delle normali carte di credito bancarie abilitate dagli istituti di credito emittenti. Occorre poi che ogni cliente verifichi presso la propria banca se la carta da lui in possesso è abilitata a questo servizio di pagamento. Fastpay può essere utilizzato in tutte le porte self-service viacard della rete autostradale nazionale e in tutte le porte contraddistinte dal logo FastPay. Per utilizzarla bisogna prima inserire nelle porte automatiche il biglietto ritirato alla stazione di entrata e poi il badge senza dover digitare il codice di identificazione. Nel momento poi in cui si paga può essere richiesta poi la ricevuta premendo l’apposito pulsante. L’ammontare completo dei pedaggi pagati tramite FastPay viene addebitato sul conto corrente bancario una volta al mese.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • Emanuele Bottigliero

    3 motivi principali:

    1: All’italiano piace molto spendere il suo nero al casello.

    2: L’italiano non si fida delle tecnologie.

    3: L’italiano è ancora convinto che quella sia la corsia SOLO per viacard.

  • Jacopo

    io sono stato uno di quelli ad adottare subito questo sistema…. il problema è che non c’è modo (perlomeno io ancora non l’ho trovato) di avere tracciabilità dei pagamenti… se al casello devo poi chiedere la ricevuta per tanto cosi uso i cash… tanto più che effettuano prelievi a discrezione… in un anno ho sempre ricevuto i pagamenti dettagliati ovvero da casello a casello… da 4 mesi a questa parte mi hanno sparato 450 euro di prelievi in 2 soluzioni… senza uno schifo di dettaglio del pagamento…. in effetti i conti mi tornano ma io non avendo controllato il conto con regolarità non mi sono accorto della mancanza dei prelievi di volta in volta…. ma mi sono accorto di questi prelievi perchè 250 / 300 euro sul conto tolti cosi possono mettere in crisi una persona come me che prende 1000 euro al mese…

  • Andrea Sarli

    Addebiti impossibili da rintracciare, incontestabili, impossibile valutarne la correttezza e determinarne la giusta imputazione. Io ho 30 euro in più addebitati. ASSURDO. Ora ho capito perchè in italia nessuno lo usa. Sono cose schifose. SOLO IN ITALIA.

    • tobias

      Anche io mi sono ritrovato addebitato una media di 25 € MENSILI per aver pagato con la carta e la banca mi dice che è normale!?!?!!… e meno male che nel cartellone autostradale viene mostrato un avviso che se si paga con il bancomat non vengono addebitate altre spese! questa è frode!!

      • filippo

        È così! nel mondo c’è stato sempre chi si faceva fregare… però ultimamente siete in tanti… cash forever!! Mai fidarsi di tutti coloro che ti dicono gratis che dietro ci sta sempre la ciulata! ! Specie se istituti finanziari o assicurazioni…consiglio: non fidatevi di chi vi illude di fare soldi dando loro i vostri soldi!!! scordatevelo!! Un saluto!

  • Rifler

    Invece di pubblicizzare metodi di pagamento che addebitato in pre-autorizzazione importi a loro piacimento, facciamo in modo che certi circuiti rendano chiaro quanto effettivamente costa utilizzarli.
    perché se io devo pagare 5€, ma poi oltre a quelli mi trovi in pre-autorizzazione 100€, mi rode parecchio il culo…….