Nei giorni scorsi avrete sicuramente letto che Microsoft ha comprato LinkedIn per una cifra di 26,2 miliardi, più alta anche di quella che Facebook ha pagato per acquistare WhatsApp e probabilmente maggiore di quella del reale valore di Linkedin che però nasconde diverse mosse di business del CEO Satya Nadella.

Infatti il CEO di Microsoft sottolinea come sia una mossa di marketing vera e propria che permetterà di mettere in diretta correlazione gli utenti LinkedIn con Office 365 ed ovviamente i suoi servizi a pagamento annessi.

Parlando di numeri Linkedin ha 433 milioni di utenti in più di 200 paesi del mondo con ben 3 miliardi di introiti nel 2015, ma che tramite proprio l’offerta integrata dei servizi cloud potrebbe portare in cassa ben 315 miliardi di dollari. Guardate il grafo seguente che mostra come gli utenti Microsoft e Linkedin siano direttamente connessi con esigenze simili e dunque Microsoft potrebbe monetizzare l’esigenze proprio offrendo i contenuti di Office 365.

Dunque Microsoft punta tutto sulle aziende per la scelta dei suoi applicativi e servizi con un filo conduttore comune che si chiama cloud e che tramite l’acquisizione della clientela di Linkedin potrebbe davvero far fare all’azienda il salto necessario in ambito business.

Proprio Nadella ha definito l’utente Linkedin CIRCOLARE al core di Microsoft e vedendo l’immagine seguente potrete capire cosa intende poichè se almeno la metà degli utenti Linkedin usano il social network in modo business possono prendere in considerazione i servizi di Office 365 e non solo per aumentare la produttività.

Dunque se a prima vista l’esborso economico può sembrare eccessivo questo però potrebbe portare ad un aumento degli introiti in maniera incredibile ed in poco tempo con la conquista da parte di Microsoft direttamente delle aziende, operazione che al momento non è riuscita a colossi del calibro di Facebook e Google.

Dunque a breve assisteremo ad una integrazione dei servizi Microsoft in Linkedin, aumento esponenziale degli utenti iscritti a Linkedin, unificazione dei prodotti Microsoft-Linkedin.