Perchè Xiaomi non produce smartphone di fascia alta con slot micro-sd?

Xiaomi, azienda cinese che produce smartphone per tutte le tasche e presente in Italia tramite store con prezzi leggermente maggiori di quelli asitici (per forza di cose dato che l’importazione e le tasse europee sono differenti) non ha mai realizzato uno smartphone di fascia alta che avesse uno slot di espansione di memoria con micro-sd.

A differenza di aziende competitor, infatti, non è possibile avere un terminale Xiaomi top di gamma provvisto di uno slot per micro-sd. A pensarla così non si capirebbero i motivi di tale scelta dato che un modulo di espansione costa davvero poco alle aziende produttrici; per questo motivo Hugo Barra ha voluto spiegare il perchè di tale scelta da parte di Xiaomi.

Barra ha precisato che Xiaomi implementa lo slot per micro-sd su terminali di fascia bassa a causa della scarsità di memoria interna per permettere agli utenti di immagazzinare più dati espandendone quindi la memoria tramite micro-sd. Sui modelli di fascia alta, invece, questo non è possibile dato che a detta di Xiaomi dare la possibilità di espandere la memoria tramite micro-sd ne comprometterebbe l’esperienza d’uso del telefono a causa della scarsa qualità di alcune schede di memoria.

Molto spesso infatti gli utenti imputano allo smartphone problemi come rallentamenti e lag, quando invece la causa principale è la bassa velocità di lettura/scrittura delle micro-sd. Tutti coloro che hanno quindi intenzione di acquistare uno smartphone Xiaomi di fascia alta dovranno quindi arrendersi ed acquistarne uno con un taglio di memoria integrata elevato.