Quanto guadagna chi crea un Virus o Ransomware?

Quando viene diffuso un virus su Internet quanto guadagnano gli hacker? Ramsomware, Virus, Trojan ed altri sono usati dagli hacker per spillare soldi alle persone. Ma quanto possono guadagnare? Ecco la risposta.

Di virus ce ne sono tantissime ma di recente si stanno duplicando i cosiddetti ransomware che in pratica si occupano di rubare o criptare i file degli utenti colpiti e chiedere un riscatto per avere indietro i file.

https://i0.wp.com/www.how-to-remove.com/wp-content/uploads/sites/4/2016/03/cerber.jpg?w=640&ssl=1

Proprio questo business ha permesso agli hacker di accumulare un vero patrimonio a spese degli utenti. Infatti si stima che siano ben 150mila colpiti da questo genere di virus e che il giro di affari sia pari a 2,3 milioni di dollari all’anno.

Questi sono i numeri di Cerber, uno delle più grandi reti ransomware del mondo e che è stata analizzata da Check Point Software che ha pubblicato i dati che evidenziano utenti colpiti e riscatti pagati.

Infatti i cybercriminali colpiscono in ben 201 paesi in tutto il mondo, nessuno escluso dunque, con migliaia di PC colpiti anche di utenti ignari che si vedono rubati tutti i propri dati, come i ricordi delle proprie vacanze, foto, video e documenti e molto altro e proprio questo ha permesso agli utenti di ottenere tanti soldi proprio da chi è disperato.

Infatti Cerber richiede il pagamento dei riscatti in bitcoin e crea un wallet specifico per ricevere il pagamento del riscatto da parte di ogni singola vittima e che al momento il pagamento è quantificato in un bitcoin, che vale circa 590 dollari, e che dopo aver pagato, la vittima ottiene la chiave per decriptare i file.

Il processo è talmente ben studiato che il programma stesso crea migliaia di wallet rendendo impossibile ricostruire il passaggio di bitcoin e quindi non rintracciare i colpevoli.

Il problema è che non solo sono colpiti singoli utenti ma anche grosse aziende che pagano migliaia di dollari per riavere i propri file e dunque si fa presto a sommare il business.

Consigli per furto di file criptati

Il nostro consiglio è in primis di fare un backup continuo dei propri file in modo da non perdere nulla, proteggersi con un antivirus di qualità, come Kaspersky, AVG, Avast e molti altri e poi di non pagare il riscatto.