Addio a Rapidshare: il servizio di file hosting chiuderà per sempre i battenti alla fine di marzo.

id408538

La notizia ormai è ufficiale: purtroppo Rapidshare chiuderà i battenti a fine marzo. 

Il celebre sito di file hosting, che qualche anno fa era tra i siti più diffusi per scaricare file illegalmente da internet, negli ultimi anni è andato in forte crisi e ora ha deciso di chiudere i battenti. 

La notizia della chiusura di Rapidshare arriva come un fulmine a ciel sereno, ma probabilmente il servizio di file hosting non è riuscito a reagire nel migliore dei modi all’assalto da parte dei servizi concorrenti, che funzionano meglio e offrono servizi più interessanti per gli utenti.

Rapidshare chiuderà quindi il 31 marzo 2015, eliminando tutti gli account e i file in essi conservati.

Nonostante il cambio di rotta, ancora oggi Rapidshare è uno dei più diffusi e utilizzati servizi di file hosting del mondo e sicuramente è anche uno dei più popolari per lo streaming e il download di contenuti illegali (video, film e software). Evidentemente, però, non è abbastanza apprezzato dagli utenti, visto che i suoi amministratori hanno deciso di chiudere baracca e burattini, spianando la strada a servizi concorrenti come Mega e simili.

Ma ripercorriamo brevemente la storia di Rapidshare, un sito che negli scorsi anni è stato tra i più visitati e noti al mondo.

Fondato nel 2002, Rapidshare è stato uno degli eredi più importanti di Megaupload: era nato come servizio di cloud storage, ma in realtà era usato dagli utenti per caricare e scaricare illegalmente file protetti da diritto d’autore. Nel 2009 la piattaforma ospitava circa 10 petabytes di files sui suoi server, mentre nel 2010 sono stati contati circa 100 milioni di visitatori unici al mese, il che gli è valsa la palma di uno dei 50 siti più visitati al mondo.

Tutto questo, però, non è bastato per evitare la chiusura di Rapidshare. Il prossimo mese di marzo servirà per l’eliminazione sistematica di tutti gli account e dei file.

Nonostante tutto, comunque, il motivo ufficiale della chiusura di Rapidshare non è noto: probabilmente dietro questa decisione ci saranno interessi milionari o cause insostenibili. Vi aggiorneremo in caso di novità.

Addio Rapidshare, ci mancherai!

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!