Ristrutturare Casa: Tutti i dettagli sulle Detrazioni fiscali per i lavori

State per iniziare i lavori di ristrutturazione di casa? Ecco alcune informazioni su come usufruire delle detrazioni fiscali fino al 65%

Il bonus edilizia è stato prorogato per tutto il 2017 secondo l’ultima legge sulla Stabilità che prevede di usufruire di detrazioni fiscali fino al 65% su interventi di ristrutturazione delle vostre case. In più dal 2017 è possibile usufruire delle detrazioni del 50% anche per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

La manutenzione ordinaria è ammessa solo nelle parti comuni dove il rimorso spetta ad ogni condomino in base alla quota millesimale con le parti comuni che sono indicate nell’articolo 1117, numeri 1, 2 e 3 del Codice civile.

Tra le parti comuni su cui è possibile intervenire usufruendo degli sgravi fiscali troviamo il terreno, fondazioni, muri maestri, tetti e solari, scale, portoni d’ingresso, cortili ed altre parti comuni con inclusi i locali della portineria, ascensori, pozzi, cisterne, fognature ed altro.

E’ bene precisare che questi interventi, fatti su abitazioni private non hanno agevolazioni. Sono incluse altre opere come le finiture della facciata, efficienza degli impianti esistenti ed aumentare la classe energetica come la sostituzione di pavimenti, infissi e serramenti esterni ed interni, tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni, rifacimento di intonaci interni, impermeabilizzazione di tetti e terrazze ed altre opere.

Manutenzione straordinaria: Elenco detrazioni 2017

Sono dunque considerati interventi di manutenzione straordinaria tutte le opere per rinnovare le parti strutturali degli edifici che però non devono modificare la volumetria complessiva e mutamenti delle destinazioni d’uso.

Invece rientrano tra gli interventi di manutenzione straordinaria accorpamento e frazionamento di unità immobiliari, variazioni di superfici sempre che non è modificata la volumetria complessiva.

A titolo esemplificativo, rientrano tra queste misure:

  • Rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici
  • Apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione
  • Porte blindate o rinforzate
  • Apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini
  • Installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti
  • Apposizione di saracinesche
  • Tapparele
  • Le metalliche con bloccaggi
  • Vetri antisfondamento
  • Casseforti a muro
  • Fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati
  • Apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.

Download PDF con tutte le Informazioni sulle Detrazioni Fiscali 2017 per Ristrutturazioni