Secondo Symantec l’antivirus è morto: Bloccato solo il 45 % dei virus in circolazione

L’antivirus è morto.

Ad affermarlo è Symantec nota azienda sviluppatrice di programmi di sicurezza da oltre 20 anni. Infatti secondo Symantec gli attacchi sferrati dai malware moderni riescono a passare le più sofisticare protezioni dei software di protezione per PC grazie all’utilizzo da parte degli hacker di tecniche molto sofisticate che permettono di superare le difese dell’antivirus installato sul PC.

Secondo Brian Dye, Vice Presidente della divisione Information Security di Symantec, i moderni Anti-Virus riescono a bloccare solo il 45% degli attacchi ed afferma inoltre che oramai gli introiti derivati dalla vendita di Anvi-Virus è solo il 40% dei profitti dell’azienda per l’utenza consumer mentre sono ancora più bassi per l’utenza business.

Symantec starebbe per cambiare politica di vendita dei propri prodotti in modo da offrire nuove soluzioni di protezione da singolo Anti-Virus, prediligendo i classici Internet Security per avere una suite che integra un firewall, un antispam, un antiphishing, un password manager, un tool che esamina la bacheca di Facebook alla ricerca di link a siti infetti e una tecnologia che studia il comportamento delle minacce online per fornire una protezione proattiva.

Insomma chi di voi utilizza il solo antivirus come protezione? Io uso la classica suite di protezione Internet Security e allora Symantec ha ragione sulla morte degli Anti-Virus?