SIAE: Approvato il monopolio per legge

Approvata con 141 voti a favore, 35 contrari e 42 astenuti la legge che di fatto assegna il monopolio SIAE perchè non possono esserci altre società per il controllo dei diritti d’autore.

E’ incredibile ma il Senato ha approvato la legge che sancisce il monopolio della SIAE poichè non ci potranno essere alternative perchè saranno considerate fuori legge. Dunque Soundreef è definitivamente morta come alternativa della SIAE per artisti, attività commerciali e organizzatori di eventi. Almeno il Senato ha messo i puntini sulle i per quanto riguarda la trasparenza della SIAE ed ha invitato il gruppo guidato da Filippo Sugar, di rendere trasparente il meccanismo e di creare eventi ed iniziative per semplificare il processo che attualmente è macchinoso.

https://i2.wp.com/www.confcommerciosalerno.it/wp-content/uploads/2016/01/siae.jpg?w=640

Il Parlamento ha dunque messo la parola fine alla richiesta dell’AGCM, che il mese scorso aveva chiesto di valutare l’apertura ad altre società per preservare l’interesse di tutti gli artisti. Dunque insieme alla Repubblica Ceca, siamo solo noi, in Italia, ad avere il monopolio per quanto riguarda i diritti d’autore.

Dunque quando si parla di cambiare in Italia si fa sempre fatica ed il gruppo capitanato da Dario Franceschini appoggiato anche da Jovanotti o Mogol hanno avuto la vittoria mentre artisti come Fedez e Gigi D’Alessio che hanno rimandato a Soundreef la gestione del proprio catalogo ora dovranno rivedere i piani.

Non vi sono allo stato sufficienti elementi per ritenere che la diffusione di musica da parte di Soundreef nel territorio italiano sia illecita in forza della riserva concessa alla SIAE dall’art. 180 L. aut. né sembra infatti potersi affermare che la musica (…) gestita da Soundreef e da questa diffusa in Italia in centri commerciali GDO e simili, debba obbligatoriamente essere affidata all’intermediazione di SIAE. Una simile pretesa entrerebbe in conflitto con i principi del libero mercato in ambito comunitario e con i fondamentali principi della libera concorrenza.

Tutte le correnti politiche, dal PD a Forza Italia, dal Gruppo Misto alla Lega hanno appoggiato questa vittorie di cartone e dunque realtà come Soundreef e Patamu non potranno offrire un’alternativa alla SIAE ma solo vivere all’ombra di quest’ultima.