Ancora un incredibile attacco informatico che questa volta mette a rischio ben 4 milioni di dati bancari rubati ad una società britannica. L’azienda TalkTalk, che opera nel mondo dei servizi di telefonia fissa e mobile, internet e TV è stata attaccata dagli hacker che hanno rubato diversi degli utenti ed è stato chiesto un riscatto tramite l’invio di una mail per non far finire in rete i dati degli utenti sottratti.

TalkTalk, quotata alla Borsa di Londra, ha perso il 10%, e la società si è difesa ammettendo che non c’è stato nessun furto di dati anche se non c’è prova del contrario. L’esperto James Bevan, mette in chiaro che nessun dato è veramente al sicuro e la priorità assoluta per aziende che operano nel mondo della sicurezza che lottano ogni giorno per aumentare le protezioni contro le intrusioni esterne ma queste non sono mai all’altezza degli hacker che trovano sempre il pertugio giusto per rubare dati sensibili.

L’azienda ha ammesso la falla nella sicurezza ma non ha ammesso che si sia stato furto dei dati, ed ha promesso di fare tutto il possibile per recuperare i dati dei clienti, che per voce di Dido Harding, che però non ha fornito ulteriori dettagli. Harding si è scusata con i clienti per la terribile falla nella sicurezza.

Al momento nessun dato è stato pubblicato in rete e non sappiamo quanto vero ci sia della storia ma una cosa è cerca, i vostri dati non sono al sicuro.