Nuovo design per Spotify: più pulito, più scuro e focalizzato sul contenuto

Sfondo nero, caratteri più grandi, più flessibilità, opzioni personalizzabili: così si rinnova a sei anni dalla nascita il più famoso servizio di streaming online. E dietro l’angolo potrebbe esserci la quotazione in Borsa.

Spotify, il celebre servizio per ascoltare musica in streaming gratuitamente o a pagamento, si rinnova completamente per quanto riguarda l’interfaccia grafica.

Il famosissimo e diffusissimo servizio che permette di ascoltare milioni di brani musicali in streaming, infatti, cambia completamente grafica a partire da oggi. Le novità riguardano la versione desktop e iOS di Spotify, mentre la versione Android sarà rinnovata nelle prossime settimane.

Si tratta del rinnovamento grafico più importante e pesante per Spotify dal 2008 e, come potete notare, il nuovo design è flat e dark. Come è facile notare, il nuovo colore dominante è sicuramente il nero, utilizzato in varie tonalità; a questo si affiancano bianco e grigio, che permettono di mettere in risalto i testi e soprattutto i contenuti presenti all’interno di Spotify. Le canzoni sono le protagoniste di Spotify e giustamente con questo rinnovamento grafico vengono evidenziate ancora meglio e messe al centro dell’attenzione dell’utente.

“Abbiamo voluto modernizzare l’interfaccia e abbiamo scelto di dare alla musica il massimo rilievo”. Così Michelle Kadir, responsabile sviluppo prodotto di Spotify, spiega la nuova veste grafica che debutta oggi in tutto il mondo.

Molto carine anche le icone dei cantanti e degli artisti, che ora riprendono lo stile flat che caratterizza le nostre chat di WhatsApp o Facebook su smartphone. Gradualmente, i 24 milioni di utenti del servizio musicale in streaming vedranno aumentare gli spazi neri, ingrandirsi i caratteri, le foto da quadrate diventare tonde.

Ma il nuovo design di Spotify non riguarda solo i colori: ora tutti i bordi sono molto più arrotondati, vengono utilizzate maggiormente le immagini di backgroud e cambia anche il font visualizzato all’interno del sito. In questo modo, soprattutto su mobile, l’app diventa più “calda e invitante” da usare. Anche il profilo degli autori e degli artisti, come anticipato, viene ripreso dai principali social network come Google+ e Facebook: tutto diventa quindi più moderno e social. 

A mio avviso, comunque, il nuovo look di Spotify sembra un pò Google+ visto in nero, e non è affatto male! Il player web è stato arricchito con nuovi effetti ed elementi grafici, mentre l’app mobile implementa nuove trasparenze davvero carine e apprezzabili.

Ma le novità non sono solo grafiche: la funzione di ricerca è stata incredibilmente potenziata e velocizzata e ora è davvero impressionante. Con la nuova interfaccia, Spotify introduce una nuova sezione, “La tua musica”, dove salvare canzoni, album, playlist in modo assai più semplice di prima: basta un click. Rimane naturalmente la sincronizzazione automatica tra le computer, tablet e smartphone (che mostreranno gli stessi brani e le stesse playlist) ma aumenta la sensazione di omogeneità tra le varie piattaforme: “Spotify oggi non è solo più bello, ma anche più attento alle esigenze di chi lo usa”, spiega Michelle Kadir. “Abbiamo sperimentato per oltre sei mesi le innovazioni, chiedendo il parere sia dei nostri utenti più vecchi sia di chi non aveva mai adoperato Spotify. E siamo riusciti a rinnovarlo ma senza stravolgerlo”.

Questa nuova grafica di Spotify mi piace parecchio, peccato solo che l’app Android non sia ancora stata aggiornata. E voi cosa ne pensate del nuovo Spotify “total black”?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!