In quest’articolo: Grandi Novità per Telecom Italia, l’azienda infatti oltre ad un cambio nome introduce diverse novità…Ecco i dettagli

650x245xtelecomitalia-650x245.jpg.pagespeed.ic.wSJVWbj8tq

TIM: Non chiamatela Telecom Italia, poiché l’azienda a partire dal 2016 cambierà nome in un unificato”Tim”. Era il lontano gennaio 2005 quando Telecom lancia sulla borsa un’offerta pubblica d’acquisto su TIM. 

Dal primo maggio per la nivea di casa si potrà avere un’offerta di tipo flat (Tutto Voce) che comprende anche chiamate illimitate verso tutti i telefoni fissi e i cellulari nazionali al prezzo di 29 euro al mese.

Scegliendo l’offerta “Tutto” si potrà avere chiamate (verso fissi e cellulari) e servizio internet illimitati al costo di 44,90 euro al mese.

Gli abbonati Telecom Italia da più di 10 anni dotati di sola linea telefonica di base “avranno la possibilità di usufruire gratuitamente per un anno del servizio ADSL flat, mentre chi ha già l’ADSL potrà passare alla fibra ottica mantenendo lo stesso prezzo”.



Infine per l’offerta con traffico voce a consumo bisognerà spendere 19 euro al mese. Rimangono invariate le altre offerte a pacchetto sottoscritte in precedenza e le condizioni agevolate per alcune categorie di utenti.

“A partire dal mese di luglio, infine, la bolletta Telecom Italia diventa mensile per offrire ai clienti una maggiore consapevolezza della spesa sostenuta”, conclude la nota Telecom Italia.

Marco Patuano nel corso di un incontro con le Associazioni dei Consumatori ha ribadito lo sforzo dell’azienda per lo sviluppo delle infrastrutture ultrabroadband fissa e mobile:

“Abbiamo superato in maniera significativa i target annuali previsti nel piano industriale 2014-2016 e ad oggi con il 4G sono stati coperti più di 3.500 comuni pari ad oltre l’80% della popolazione, mentre con la fibra ottica abbiamo raggiunto circa il 30% del territorio nazionale e lanciato i servizi ultrabroadband in oltre 130 città. Stiamo facendo molto per dotare il Paese di reti di nuova generazione e continueremo a farlo sempre di più”.