Abolizione costi di Roaming Unione Europea dal 2017. Ufficiale: addio ai costi di roaming in UE dal 2017. Roaming UE: accordo sull’abolizione entro il 2017

La UE finalmente decide: roaming abolito da giugno 2017. Il taglio dei costi già da fine aprile 2016. L’intesa, raggiunta dopo un anno e mezzo di blocco, tutela anche la net neutrality

1435652696_roam-600x335

Ufficiale: addio ai costi di roaming in UE dal 2017

Finalmente ci siamo: a partire da Giugno 2017 i costi di roaming all’interno dell’Unione Europea verranno eliminati. Potremo finalmente chiamare, navigare su internet e inviare SMS senza pagare cifre stratosferiche quando saremo in un qualsiasi Paese della UE.

Ecco i dettagli sull’abolizione dei costi di Roaming Unione Europea dal 2017. 

Da giugno 2017 l’abolizione del roaming nell’Unione Europea

Ora è ufficiale: da giugno 2017 spariranno i sovraccosti che gli utenti sono costretti a pagare per utilizzare il telefono cellulare all’estero e già da aprile 2016 i costi saranno comunque ridotti

Dopo una trattativa lunga 12 ore, finalmente è arrivato l’accordo che sancisce l’abolizione dei costi di roaming a partire dal 2017. Entro Giugno 2017, dunque, potremo finalmente dire addio al roaming telefonico nell’Unione Europea. L’intesa è stata raggiunta dopo un anno e mezzo di blocco.

Come anticipato, i sovrapprezzi per il roaming, secondo l’accordo, saranno aboliti entro il 15 giugno 2017, ma già dal 30 aprile 2016 i costi andranno al ribasso.i

Il massimo di sovrapprezzo, rispetto alle tariffe di appartenenza, si attesterà a 0,05 euro al minuto per la chiamata, al 0,02 euro per sms e 0,05 per megabyte di dati. La data X decretata dal Parlamento Europeo durante l’attuale presidenza lettone è fissata al 15 Giugno 2017: a partire da quella data, se si possiede una SIM di un operatore di uno Stato Membro, chiamare da altri Stati UE costerà esattamente quanto chiamare dalla propria nazione di appartenenza. Addio roaming, finalmente!

Non manca una clausola sulla fair use policy per evitare abusi da parte di chi utilizza all’estero il numero per motivi altri rispetto al viaggiare: ecco quindi clausole di salvaguardia per consentire agli operatori di recuperare i costi.

Non meno importanti le novità sul fronte Net Neutrality: il blocco o la strozzatura del traffico saranno consentiti solo in un numero limitato di circostanze, per esempio prevenzioni delle congestioni da traffico o cyberattacchi. Ma gli operatori, sotto la regolamentazione Ue in materia, saranno obbligati a trattare in maniera equa tutto il traffico in rete quando garantiscono un servizio di accesso ad internet.

“Sono stati ascoltati i cittadini europei”, che “hanno chiesto e aspettato per la fine dei sovraccosti del roaming così come per regole sulla neutralità di internet”, ha dichiarato il vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale Andrus Ansip.

Possiamo cantare vittoria, dunque? Questa volta sembra di si. Dal 30 giugno 2017 il roaming sparirà definitivamente. 

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!