In quest’articolo: Settore da tenere sott’occhio specie se si è alla ricerca di un lavoro…Infatti si prevedono circa 8.000 neo assunti in Poste Italiane tra il 2015 e il 2020

postino

[dropcap]P[/dropcap]oste Italiane: Se siete alla ricerca di un lavoro e siete interessati al settore delle spedizioni allora mettetevi sott’occhio il sito web di Poste Italiane. Infatti si prevedono circa 8.000 neo assunti in Poste Italiane tra il 2015 e il 2020.

Il Piano strategico presentato da Poste Italiane è davvero ambizioso ma anche positivo verso il futuro: si tratta di puntare a fare di Poste Italiane un unico gruppo integrato che sarà focalizzato su 3 aree: Logistica e Servizi Postali, Pagamenti e Transizioni, Risparmio e Assicurazioni in grado di offrire servizi che vadano sempre più a migliorare la vita del consumatore finale.

Da qui a 5 anni Poste Italiane impronterà dunque un piano che la porterà a ridisegnare profondamente il Gruppo e a dare così nuovi posti di lavoro in una situazione economica poco florida come quella attuale. Se anche voi volete iniziare una carriera per Poste Italiane allora leggete con attenzione tutti gli elementi del nuovo Piano Strategico di sviluppo di Poste Italiane e tutto ciò che comporterà tali cambiamenti.

POSTE 2020: PERSONE, CRESCITA E INNOVAZIONE:
Poste Italiane scommette sul futuro della sua azienda e lo fa con dati importanti: un fatturato in crescita verso i 30 miliardi di euro; crescita del comparto della Logistica; sviluppo della piattaforma di pagamenti digitali con il passaggio dai 20 ai 30 milioni di carte di pagamento e molti altri sono gli elementi focali di questo cambiamento. Unica risultante: 8000 nuove assunzioni di cui il 50% tra giovani laureatie nuove professionalità. Poste Italiane punta a diventare motore di sviluppo per il Paese raccordando cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione verso la nuova economia digitale.



IL PIANO STRATEGICO:
il piano strategico di Poste Italiane verterà su questi punti: logistica, pagamenti e transazioni, risparmio e assicurazioni. Per la Logistica si tratterà di accompagnare le imprese italiane e i cittadini verso l’e-commerce con offerte innovative che integrano le strutture di recapito , i servizi di pagamento, le possibilità di consegna e ritiro pacchi gli uffici Postali. Per i pagamenti invece si tratterà di lavorare sulla digitalizzazione delle imprese garantendone la trasparenza e infine per il risparmio si tratterà di offrire prodotti trasparenti e di qualità con servizi semplici e sicuri.

ASSUNZIONI:
Punto fondamentale del Piano Strategico di Poste Italiane sarà quello di assumere ben 8000 nuove risorse per il proprio organico. Le nuove assunzioni saranno distribuite nell’arco di tempo di cinque anni ossia dal 2015 al 2020 e avranno l’obiettivo di andare ad incrementare i servizi sui quali Poste Italiane punterà. Poste Italiane prevede di investire circa 3 miliardi di euro in infrastrutture e piattaforme digitali, di cui 500 milioni di euro verranno destinati alla riqualificazione degli Uffici Postali.

FORMAZIONE:
Lo sviluppo di Poste Italiane passerà anche attraverso la formazione dei suoi dipendenti. Saranno dunque impiegate ben 3 milioni di ore di formazione specialistica e manageriale e verrà inaugurata la nuova “Corporate Academy” che andrà a fornire corsi di formazione specialistici. Sul versante dell’efficienza, il processo di trasformazione avviato si avvale di consolidati meccanismi di incentivazione, già utilizzati in azienda dal 2010, attraverso forme di turn-over agevolato. Il piano prevede non solo l’assunzione e la formazione di nuove risorse ma anche la riqualificazione di 7000 persone per rispondere alle mutate esigenze del mercato.

Per tutte le informazioni sulle nuove assunzioni basta consultare il sito di Poste Italiane.