Ci siamo: Google Allo finalmente disponibile al download tramite APK per Android. Google Allo lancia la sfida a WhatsApp: download e come funziona

google-allo-screenshot

Google Allo disponibile, download apk: cos’è e come funziona l’app per messaggi che sfida WhatsApp e Messenger per Android e iOS

Download Google Allo: cosa è e come funziona il programma di messaggistica di Google

Google Allo, la nuova app di messaggistica che sfida WhatsApp e Messenger.

Poche settimane fa sono arrivate le videochiamate di Duo, ora Google sta ber sbarcare sugli smartphone Android e iOS con Allo, l’app di messaggistica istantanea che avrà il compito di battersi con lo strapotere di WhatsApp, Facebook Messenger e una nutrita schiera di piattaforme meno usate ma altrettanto agguerrite.

Finalmente ci siamo: Google annuncia la disponibilità di Allo, la sua app di messaggistica che punta a sfidare WhatsApp,Messenger, Telegram, con alcune funzioni “smart”, tra cui il Google Assistant. Era stata annunciata tempo fa, ma solo ora è stata rilasciata ed è disponibile al download per tutti. Vediamo dunque come funziona e cosa offre Google Allo, la nuova app che vuole fare concorrenza a WhatsApp e soci. Ci riuscirà?

Come funziona Google Allo?

Purtroppo Allo funziona come WhatsApp, quindi avrete bisogno di un numero di telefono per registrarvi, e non potrete utilizzare lo stesso account su più di un dispositivo alla volta. Un vero peccato, perchè era l’opportunità per Google per creare un’alternativa efficace a WhatsApp, eliminando i suoi punti di debolezza.

Ad ogni modo, come era lecito aspettarsi, il nuovo sistema di chat istantanea ideato da Google si interfaccia con i contatti presenti sul proprio smartphone attraverso il numero di telefono ed automaticamente tutti coloro che utilizzano Allo verranno mostrati nella schermata principale dell’applicazione. Quelli che invece non hanno Google Allo possono essere invitati a scaricare l’applicazione.

Il material design non mente: sul lato sinistro trova posto il classico menu a espansione per la gestione del profilo e delle impostazioni, nella finestra principale ci sono le ultime chat e conversazioni di gruppo disposte in ordine cronologico e tramite un tasto in basso si accede alla rubrica dei contatti.

Anche le conversazioni, di gruppo o singole, si svolgono in modo familiare: alle parole si possono allegare scatti istantanei, foto o video provenienti dall’album, emoticon, sticker o la propria posizione gps.

l mittente può controllare lo stato di invio, ricezione e lettura dei messaggi e tenendo premuto sulle bolle di testo se ne può copiare, inoltrare o condividere il contenuto con altre app nel sistema operativo.

In più, Allo permette di ingrandire o diminuire la grandezza del carattere dei messaggi che si stanno per spedire trascinando il pulsante di invio verso l’alto o verso il basso.

Sono due però gli aspetti più peculiari che contraddistinguono Allo.

Il primo sono le chat in incognito, il secondo è la presenza dell’assistente virtuale di Google, un bot che all’interno di Allo assume la forma di un normale contatto tra quelli presenti in rubrica. 

Il vero punto di forza di Google Allo

Oltre alle classiche funzionalità simili a quelle di WhatsApp, il vero fulcro di Allo è sicuramente l’assistente Google integrato, in grado di fornire informazioni e link, utilizzando frasi e parole contestuali direttamente all’interno delle conversazioni. Ad esempio, potrete chiedere che tempo farà domani, e l’assistente Google vi risponderà con le giuste previsioni. Si tratta di un mix tra Google Now e un bot di Telegram. 

L’Assistente funziona in modo simile a una stringa di ricerca Google, con la differenza che gli algoritmi che lo guidano sono programmati per comprendere il linguaggio naturale di chi scrive: non sempre afferra i nostri input, ma venendogli un po’ incontro non dà problemi. In alternativa, quando le circostanze lo permettono, per tentare di velocizzare le operazioni l’Assistente propone delle bolle di testo preconfezionate che è possibile toccare anziché perdere tempo con la digitazione dei quesiti.

Il bot può fornire indicazioni sul meteo e sui negozi nelle vicinanze, ma anche le ultime notizie, i risultati sportivi e informazioni generiche di ogni tipo oppure offrire un po’ di distrazione con una serie di mini giochi; il tutto diventa utile soprattutto quando viene utilizzato all’interno di una chat di gruppo, dove interazioni del genere a disposizione di tutti possono aiutare a far progredire il discorso o a organizzare eventi e ritrovi.

Purtroppo per sfruttare questa ed altre funzionalità dovremo attendere la localizzazione in italiano, l’arrivo è comunque previsto a breve.

Vediamo quali sono le altre peculiarità di Google Allo

Come anticipato, le funzionalità offerte da Google Allo sono parecchie. Eccole tutte elencate di seguito:

  • Risposte intelligenti: vengono suggerite in automatico in base al contesto. Può essere un semplice “sì” alla domanda “stai arrivando?”, o un “che carino” all’arrivo della foto di un cucciolo. Sarete voi a scegliere quale risposta inviare tra quelle suggerite e se non ce ne fossero di adatte potrete sempre scriverla voi.
  • Foto, emoji e adesivi: potete rimpicciolire o ingrandire emoji e testo trascinando in alto o in basso il pulsante di invio e personalizzare le vostre foto tramite gli oltre 25 pacchetti di sticker animati personalizzati
  • Google Assistant (assistente Google): digitate @google per entrare in “modalità assistente”, con il quale potrete avere una conversazione in linguaggio naturale, senza bisogno di scrivere. Potrete fargli le domande che volete e lui vi darà informazioni su notizie, ristoranti, meteo, traffico, sport, film, e vi permetterà di impostare sveglie e promemoria, di condividere facilmente video su YouTube, e di pianificare i vostri impegni. Purtroppo, al momento funziona solo in inglese.
  • Chat in incognito: tutte le chat di Google Allo sono protette con crittografia, ma c’è anche una modalità in incognito i cui messaggi sono crittografati end-to-end ed hanno opzioni ulteriori quali notifiche discrete e tempo di scadenza dei messaggi, dopo il quale si cancelleranno automaticamente.

Infine, sono presenti anche le chat di gruppo e non mancano le doppie spunte per la conferma di lettura di un messaggio. 

Download Google Allo per Android e iOS

Volete provare subito Google Allo? Non state più nella pelle e volete scaricare immediatamente Google Allo per Android e iOS?

Dovete sapere che il lancio di Google Allo per Android e iOS inizia oggi e sarà disponibile in tutto il mondo nei prossimi giorni.

Per il momento Google Allo non è ancora disponibile tramite Play Store in Italia, ma potrete comunque scaricarlo ed iniziare subito ad utilizzarlo tramite il download dell’APK.

Video demo di Google Allo

Infine, per conoscere bene Google Allo, vi lascio ad un video demo.

Allora, proverete Google Allo? Oppure resterete fedeli a WhatsApp e soci?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!