https://i2.wp.com/cde.peru.com/ima/0/1/1/3/1/1131782/611x458/flow-whatsapp.jpg?resize=420%2C315

WhatsApp al momento è l’applicazione di messaggistica più diffusa al mondo con oltre 800 milioni di utente e nel panorama delle applicazioni alternative solo Telegram, Viber e poche altre riescono a contenere i danni offrendo funzionalità diverse ma ora sembra che anche Microsoft stia pensando ad una valida alternativa a WhatsApp.

Infatti Microsoft sta lavorando a Flow per offrire un’applicazione di micro-chat legato ad Outlook.com con supporto alle conversazioni di gruppo e altre funzionalità trasformando Outlook in qualcosa di più che un semplice client di posta elettronica. Flow permetterà di ggiungere altre persone e avviare conversazioni sfruttando l’indirizzo email in modo da avviare la chat al volo con qualsiasi contatto sia in possesso di un indirizzo mail abilitato a Flow. Il bello che sembrerebbe che Microsoft Flow non funzionerà solo con account Outlook.com ma anche con account GMail, a quando si legge su Neowin il che renderebbe il client quasi universale ed alla portata di tutti.

Flow supporterebbe oltre le normali chat anche le conversazioni di gruppo, invio di foto con i filmati destinati ad una successiva versione ed al momento non sappiamo altro ma se questi sono i presupposti allora possiamo essere fiduciosi che mamma Microsoft stia studiando bene gli avversari in modo da sbaragliare la concorrenza con un’applicazione versatile ed universale.