WhatsApp, il servizio di messaggistica utilizzato da più di un miliardo di persone, diventa totalmente gratuito e d’ora in poi non si dovrà pagare la tassi di 1 euro all’anno. L’incredibile notizia viene direttamente per voce del fondatore Jan Koum rivelando la notizia sul palco alla conferenza DLD spiegando, che sebbene 1 dollaro/euro all’anno potrebbe essere poco, per alcune persone si impedisce l’utilizzo del servizio e dunque se WhatsApp vuole diventare un servizio globale il team ha deciso di renderlo totalmente gratuito.

La mossa si è resa necessaria anche dopo che la concorrenza si sta facendo agguerrita, vedi Telegram, e dunque sin da oggi, il pagamento una volta all’anno non sarà più necessario. La modifiche avranno eccesso a partire da oggi, anche se ci vorrà qualche settimana affinché le app percepiscano la modifica Android ed iOS.

Se avete acquistato l’abbonamento annuale o per più anni sappiate che non otterrete il rimborso ma il danno sarà comunque minimo visto che l’app sarà gratuita per sempre.

Se inoltre avete il terrore che il mitico Mark Zuccagrande abbia in mente di riempirvi di pubblicità per offrirvi il servizio gratuito, sappiate che al momento WhatsApp sarà gratuito ed adfree, dunque senza nessuna pubblicità promozionale forzata.

Facebook potrebbe però introdurre profili particolari, vedi aziendali, con funzioni aggiuntive e magari con l’introduzione delle video chiamate il che potrebbe far guadagnare più soldi di un misero euro all’anno. Speriamo solo non vengano introdotte le pubblicità altrimenti sarà la rovina di tutto, e magari si punterà solo ad offrire servizi dedicati alle aziende come bot studiati ad hoc per inviare pubblicità mirata ai suoi clienti.

Via