Ancora una volta la sicurezza di WhatsApp è minacciata e da Singapore arriva la voce di alcune anomalie sospetta che hanno messo in luce una nuova falla di WhatsApp. Da quello che si apprende, un virus attaccherebbe i dispositivi Samsung con i malcapitati utenti possessori di un dispositivo della casa Sud Coreana, credendo di trovarsi di fronte ad un messaggio di aggiornamento di sistema accettavano e scaricavano appunto il virus sul loro dispositivo.

La falla appunto andava ad offrire un fantomatico aggiornamento di Adobe Flash Player che permetteva di appunto prendere possesso del dispositivo Android dopo aver visualizzato anche il messaggio di autorizzazione da parte dell’amministratore del terminale con domande a ripetizione fino ad ottenere il pieno controllo di tutte le funzionalità dello smartphone o tablet Android. Dunque dopo una serie di pop-up con relativa accettazione dei permessi di rinnovare o estendere l’abbonamento a WhatsApp si veniva invitati anche ad inseriti i propri dati con le credenziali della propria carta di credito il che ha creato non pochi allarmismi in rete.

Dunque, il nostro consiglio è di stare attendi e l’app originale di WhatsApp non mostrerà nessun tipo di aggiornamento di sistema se non direttamente dal Play Store senza passare da nessuna parte ed ovviamente non chiede direttamente le credenziali della vostra carta di credito.