WhatsApp Web: Cosa c’è da Migliorare?

WhatsApp Web

Qualche giorno fa WhatsApp ha finalmente reso disponibile la versioen Web del suo client di messaggistica utilizzato da milioni di persone. Infatti da ha gioverdì 22 Gennaio WhatsApp Web permette di chattare con i nostri contatti WhatsApp direttamente dal browser.

Dunque i quasi 700 milioni di utenti WhatsApp possono utilizzare la versione web di WhatsApp utilizzando dunque la tastiera dal PC per gestire le conversazioni dell’app mobile. Se dapprima c’è stato l’entusiasmo è stata molta dopo 2 giorni di test approfonditi possiamo vedere quali sono i punti su cui il team di WhatsApp deve agire per migliorare WhatsApp Web.

Al momento l’utilizzo di WhatsApp Web presenta alcune problematiche ma anche alcuni vantaggi come la possibilità di non distogliere lo sguardo dal PC quando si lavora e riceviamo una notifica, quando e magari abbiamo lo smartphone sotto carica, ma putroppo sono presenti ancora alcune lacune sul funzionamento. La prima versione soffre di alcuni problemi come la presenza insistente del messaggio Telefono non connesso, anche s eil dispositivo è connesso alla rete internet. Nulla di grave ma bisogna poi rifare la procedura di accoppamento.

Altro nodo è il supporto con solo il browser Chrome ed i sistemi operativi Android, Windows Phone, BlackBerry e Nokia S60 con iOS grande escluso. Se il limite di Chrome dovrebbe essere sorpassato tra qualche settimana, visto che WhatsApp ha dichiarato che “WhatsApp Web funziona solo in Google Chrome. Altri browser arriveranno presto”, il problema della compatibilità con iOS sembra dovuta ad un problema di Apple, “Purtroppo per ora non siamo in grado di fornire il client Web ai nostri utenti iOS, a causa delle limitazioni della piattaforma Apple.”

Tra le altre cose da segnalare troviamo la non possibilità di registrare i messaggi vocali sfruttando il microfono integrato nei notebook ed una galleria dei contenuti multimediali scambiati con i singoli contatti oltre che l’editing del nome per i gruppi. Infine un’utility per gestire i backup delle conversazioni, operazione ancora piuttosto macchinosa.