Controllare lo stato di salute di un SSD

Gli SSD ormai sono diffusissimi nei nostro computer. Se negli anni precedenti i prezzi degli SSD erano notevoli, negli ultimi anni il prezzo in netto calo ha dato il via libera al successo di queste unità di memoria.

I vantaggi degli SSD rispetto a un normale Hard Disk sono più leggeri, più veloci, più reattivi e sono meno inclini alle rotture. Sebbene siano difficili da rompersi, gli SSD sono sempre problematici da gestire perché non si riesce a capire ad orecchio, come capitava con gli Hard Disk se sono in buona salute e dunque dobbiamo usare i giusti programmi per conoscere lo stato di salute di un SSD e prevenire le rotture.

Oggi voglio indicarvi due piccoli programmi che permettono di analizzare diversi aspetti di un SSD.

SSDLife

SSDLife è un programma per Windows gratuito che vi aiuterà a capire lo stato di salute del vostro disco SSD e a scoprire per tempo eventuali problemi o criticità. Siccome i dischi SSD hanno una vita più breve rispetto ai dischi HDD con SSDLife potremo conoscere il vero stato di salute analizzando i cosiddetti dati S.M.A.R.T, acronimo di Self Monitoring Analysis and Reporting Technology.

Infatti semplicemente analizzando i dati SMART potremo capire se ci sono errori e leggere il valore di riscrittura delle varie celle dell’SSD che è espresso nel valore Total LBAs Written ossia come numero di settori da 512 bytes scritti durante l’intero ciclo di vita dell’SSD.

SSD guasto, come sapere quando sta per morire

Download SSDLife

Un altro programmino utile è CrystalDiskInfo che permette di conoscere tante informazioni dell’SSD.

CrystalDiskInfo

CrystalDiskInfo è un tool di diagnostica e monitoraggio degli Hard Disk ed anche degli SSD dove riporta una serie di informazioni quali la temperatura, le ore di funzionamento e le caratteristiche base. Supporta inoltre la funzionalità S.M.A.R.T. utili per gli SSD ed ottenere tutte le informazioni base per sapere in che condizioni è il nostro SSD.

Download CrystalDiskInfo