La manutenzione è ordinaria. Ecco le operazioni da eseguire periodicamente per mantenere in perfetta forma il computer e le varie periferiche hardware

Oltre alla giusta configurazione, che ricopre sempre un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del computer e di tutto il suo hardware, vi sono anche alcune operazioni di manutenzione ordinaria che vanno affrontate periodicamente per mantenere in perfetta forma il proprio sistema operativo e le relative periferiche. 

In particolare, ci stiamo riferendo alle procedure di scansione e di ottimizzazione dei dischi digitali, sia quelli interni che quelli esterni.

Presente anche su Windows 7, Vista e XP, la funzione di deframmentazione del disco fisso è stata ulteriormente migliorata su Windows 8, per rendere in questo modo più facile e immediato l’uso del sistema. Vediamo dunque come è possibile deframmentare il disco fisso su Windows 8, tenendo presente che la stessa procedura può essere eseguita in modo simile anche su precedenti versioni di Windows.

La deframmentazione di un disco fisso, come abbiamo detto, consente di analizzare ed eventualmente ottimizzare il file system così da velocizzare l’accesso ai dati in esso contenuti.

Ecco i modi per richiamare la procedura su Windows 8.

1- Metodo tradizionale

Dal modulo di esplorazione delle risorse del computer bisogna cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona del disco che vogliamo analizzare e deframmentare, per poi selezionare la voce Proprietà dal menù contestuale che appare. A questo punto si deve raggiungere la pagina Strumenti, cliccare su Ottimizza e seguire la procedura guidata.

2- Richiamo diretto

Selezioniamo invece il disco con il tasto sinistro del mouse e poi aprendo l’etichetta Gestisci che si trova sotto il testo a sfondo verde Strumenti Dischi appena comparso nella barra del titolo, faremo apparire una nuova barra degli strumenti. Cliccando sull’icona Ottimizza si attiverà automaticamente la procedura guidata per il defrag.

3- Dal pannello di controllo

Ovviamente non poteva mancare la possibilità di richiamare la procedura anche dal pannello di controllo. Basta cliccare sula categoria relativa a Sistema e sicurezza, raggiungere la sezione Strumenti di amministrazione e cliccare sulla voce Deframmenta e Ottimizza unità. Pochi istanti e apparirà il wizard visto in precedenza con gli altri metodi.

Se lo strumento di deframmentazione del disco fisso di Windows non fosse di vostro gradimento, ecco 5 programmi alternativi, gratuiti e tutti molto validi per deframmentare il disco di Windows:

Oltre alla deframmentazione del disco fisso, però, è fondamentale anche ripulire il registro di sistema ed eliminare i vari file spazzatura. Per questo compito vi può aiutare KCleaner:

che rappresenta un’ottima alternativa a CCleaner:

Eseguendo regolarmente queste operazioni di pulizia e ottimizzazione del vostro PC, avrete la garanzia di mantenere sempre veloce, pulito ed efficiente il vostro computer.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • RDB)

    Io al momento sto tenendo il computer pulito con tuneup e debbo dire che sto rimanendo contentissimo … Lo consiglio vivamente …