WWE Immortals, John Cena o Big Show con i superpoteri? Si grazie!

WWE-Immortals-Copertina-658x411Vi siete mai chiesti cosa succederebbe unendo l’universo della WWE (World Wrestling Entertainment) con quello tipico dei supereroi Marvel o DC Comics? Se non lo avete mai fatto, beh, sappiate che ci hanno pensato i ragazzi della Warner Bros. Cosa ne è venuto fuori? Andiamo a scoprirlo insieme.

Disponibile in free-to-play su piattaforma iOS e Android, WWE Immortals si propone di rinnovare in maniera inedita e originale un franchising da anni ormai famosissimo e apprezzato in tutto il mondo, come quello della WWE. Anche se riprende molto da vicino le strutture di “Injustice: Gods Among Us” (altro famoso titolo WB), questo WWE Immortals può vantare alcune novità e peculiarità che solo uno sport professionistico come il wrestling può garantire.

Bisogna dire sin da subito che ciò che rende diverso questo titolo è la sua personalità, costruita attorno ad un geniale connubio tra wrestler e superpoteri davvero ben riuscito, connubio che attenua in parte l’impatto iniziale con le meccaniche di gioco già viste e riviste. Gli sviluppatori Warner Bros dal canto loro hanno pensato bene di sostituire i personaggi DC Comics di Injustice con quelli della WWE, ed il risultato ottenuto è veramente ottimo. Un esperimento, se così si può chiamare, che ha sicuramente aperto spiragli e possibilità non da poco, e anche se si tratta di uno spin-off della classica serie è sicuramente molto valido e divertente.wwe-immortals-rosterL’anima di questo gioco, quindi, è incentrata proprio sulla figura dei wrestler, che sono presenti in gran numero (vedi immagine sopra). Farà sicuramente piacere il fatto di trovare personaggi come Brock Lesnar, The Undertaker, The Rock, John Cena, Triple H, Big Show e tanti altri (lottatrici femminili comprese), in vesti non propriamente “da ring”. Ma farà ancora più piacere vedere che in loro c’è adesso qualcosa di diverso, una forza occulta che gli permette di usare poteri unici e tutto grazie ad una particolare urna arcana. Tutto questo si traduce in una sincronia perfetta tra le mosse spettacolari viste in tv e gli effetti speciali generati dai tanto citati superpoteri. Ma vediamo nel dettaglio cosa riesce ad offrirci questo Immortals.wwe4wwe-immortals-10Gameplay- Le modalità di gioco sono praticamente due, una principale giocabile in single player e una denominata match online. Quest’ultima modalità, però, si sblocca solo quando uno dei nostri personaggi raggiunge il livello cinque, di conseguenza bisogna pazientare un pò prima di buttarsi a capofitto nei combattimenti online.

Nella modalità principale abbiamo a disposizione un team formato inizialmente da tre wrestler. Questo numero però andrà crescendo man mano che progrediremo nel gioco e acquistando nuovi lottatori potremo decidere di volta in volta quale “trio” utilizzare, in base alle battaglie da affrontare e che si svolgono sempre tre contro tre. La cosa buona quindi, come avrete intuito, è che in ogni match possiamo contare su ben tre lottatori, un combattente in prima linea più due di “riserva”, sostituibili in ogni momento con un semplice tap. I comandi touchscreen risultano semplici e immediati, senza nessuna difficoltà per l’utente (le uniche doti richieste sono tempismo e riflessi pronti).WWE-Immortals-2I match disponibili sono numerosi e sono suddivisi in sei sezioni principali. Ogni sezione comprende al suo interno sette battaglie, per un totale di circa una quarantina di incontri, che però possono essere successivamente ampliati grazie ai match online. Mentre si combatte e si mettono a segno i vari colpi, vedremo un indicatore “mossa” caricarsi, una volta pieno abbastanza potremo liberare il potere nascosto del nostro personaggio che eseguirà delle supermosse devastanti, secondo tre livelli di potenza. Tutte le mosse e le prese, ovviamente, si basano su quelle “reali” eseguite sul ring da ogni lottatore.

Vincendo ogni incontro si riceveranno dei punti esperienza che faranno aumentare man mano il livello e le caratteristiche dei nostri personaggi e ci permetteranno anche di sbloccare nuove mosse. Assieme all’esperienza, però, riceveremo anche dei crediti che poi successivamente potremo utilizzare nello store per acquistare nuovi lottatori, potenziamenti e tanto altro ancora. Proprio sullo store presente nel gioco bisogna soffermarsi un attimo. E’ una componente fondamentale, poichè grazie ad esso avremo accesso a tutta una serie di chicche e utilità. Nuovi personaggi acquistabili, pacchetti booster contenenti mosse o power-up e delle particolari “carte talento” che permettono di migliorare le caratteristiche di ogni wrestler in nostro possesso. Un esempio? ci sono carte che permettono di aumentare i danni inflitti, oppure carte che aumentano la salute o ne velocizzano la rigenerazione e così via.wwe7wwe-immortals-3 Ogni singolo pacchetto è acquistabile con i crediti ottenuti dalle vittorie. Nel caso però non si abbia voglia di attendere, per facilitare le cose si può sempre ricorrere all’acquisto di crediti supplementari (mediante denaro reale ovviamente). Se però volete divertirvi senza spendere un centesimo potete farlo senza obblighi, ma non mancherà però il ritrovarsi occasionalmente bloccati di fronte ad avversari molto forti e non avere crediti necessari per potenziare i nostri personaggi o acquistarne di nuovi, con conseguenti e temporanee attese. Proprio questa è una delle poche pecche di questo titolo, assieme all’assenza di novità eclatanti per il genere.

Le location degli incontri, invece, non sono numerosissime, però risultano alquanto tenebrose e ricche di atmosfera, coadiuvate anche da un comparto grafico/sonoro davvero buono. Dimenticatevi del ring, poi, perchè in WWE Immortals si fa sul serio. Niente pubblico, striscioni o riflettori, niente commentatori a bordo ring o telecamere, abbiamo solo campo aperto, luoghi minacciosi e temibili avversari da battere.

Conclusioni- WWe Immortals è uno spin-off particolare, che a prima vista potrebbe anche risultare bizzarro per alcuni, tuttavia dopo averlo giocato per la prima volta si capisce immediatamente di che pasta è fatto. Nonostante non sia particolarmente innovativo sotto il punto di vista tecnico, si può fare sicuramente un plauso al lavoro svolto dagli sviluppatori, sia per il coraggio dimostrato che per l’idea originale alla base di tutto. E anche se mancano alcuni wrestler di rilievo è lecito pensare che possano essere inseriti con futuri aggiornamenti. Se si consiglia di provarlo? Assolutamente si, anche perchè quando parliamo di Warner Bros solitamente abbiamo a che fare con prodotti validi e qualitativamente appaganti ed anche in questo caso è così, potete starne certi.

Vi ricordiamo che WWE Immortals è disponibile free-to-play sulle piattaforme iOS e Android, mediante i rispettivi store virtuali.