Recensione Garmin Vivosmart HR: Smartband completo e potente

Ormai tra smartwatch e smartband il mercato è pieno e le differenze sono davvero minime e la reale differenza lo fa il software con funzioni aggiuntive e features che attirano una clientela piuttosto che un’altra. Abbiamo testato diversi smartband e smarwatch negli ultimi anni ma mai nessuno ci ha convinto come il Garmin Vivosmart HD che riprende e migliora le features del Gear Fit di Samsung, e dopo averlo provato oggi voglio proporvi la mia recensione sul Garmin Vivosmart HR.

https://i2.wp.com/image.prntscr.com/image/bbf745e653434419a67a604d6aa0b867.png?w=640

La recensione si articolerà in diversi punti. Inizieremo con un’analisi del design e vestibilità, si perchè essendo uno smartband può essere utilizzato come un normale orologio e quindi è giusto dare la sua importanza a questo fattore. Poi analizzeremo la precisione dei dati forniti e alcuni aspetti software ed hardware, come la misura del battito cardiaco, la distanza percorsa, il conta passi e il monitoring dell’attività sportiva e come si comporta il software a livello di velocità e fludità, vedremo se il Garmin Vivosmart HR è destinato solo al fitness o anche ad altre attività ed infine passeremo alla durata della batteria e alle considerazioni finali corredate dalla compatibilità con smartphone e tablet e dalla scheda tecnica.

Design e vestibilità

Il Garmin Vivosmart HR è bello ed assomiglia molto a prodotti simili, Gear Fit e Gear Fit 2, è leggero, 29,6 g nella misura Regular e 32 g nella X-large, e grazie al display touch screen monocromatico retroilluminato ed antiriflesso permette di avere oltre un orologio anche un dispositivo completo per l’attività sportiva anche un bell’oggetto di design al polso.

Il Vivosmart HR si presenta con un design total black ma è disponibile anche in altre colorazioni, viola, nero e blu mente la versione XL è disponibile solo nero, ed è anche bello da vedere al polso e le dimensioni contenute, 136-187 mm regular e 180-224 mm X-large con Larghezza 21,0 mm e spessore di 12,3 mm lo rendono piccolo in modo da affiancarlo ad un normale orologio.

https://i0.wp.com/image.prntscr.com/image/3c22857f168146de8996fc3e4560cac0.png?w=640

Il cinturino gommato permette di aderire bene al polso ma anche di lasciarlo respirare ma visto che è sempre di gomma un po si suderà comunque. La chiusura del cinturino è molto buona e resistente con la possibilità di modificare la dimensione del bracciale in base al nostro polso in pochi secondi anche se è disponibile una versione XLarge per polsi davvero di spessore.

Il display è molto sensibile al tocco e possiamo visualizzare con pochi tap tanti informazioni come:

  • Numero di passi
  • Orario
  • Battito cardiaco in tempo reale
  • Distanza percorsa
  • Calorie bruciate
  • Minuti settimanali di attività
  • Numero di piani
  • Notifiche di messaggi, mail, WhatsApp, Telegram e molto altro

Software e Hardware

A livello software il Vivosmart HR è completo sotto tutti i punti di vista sia come software installato sullo ben organizzato che come l’app Garmin Connect che è disponibile per iOS, Android e anche Windows Phone e che oltre a mostrare le informazioni basiche già presenti sull’orologio permette anche di vedere grafici e statistiche dettagliate.

L’interfaccia semplice ed intuitiva permette di controllare ogni aspetto del Vivosmart HR con estrema facilità con la possibilità di rifiutare una chiamata, rispondere ai messaggi in arrivo oppure controllare la sveglia. Inoltre il Vivosmart HR diventerà in poco tempo il tuo personal trainer grazie al sensore di frequenza cardiaca integrato, che può essere integrato con una fascia cardio esterna e sincronizzare i dati, con il monitoring in tempo reale durante l’attività fisica, e l’impostazione degli obiettivi giornalieri ti permetterà di avere un allenatore sempre con te grazie  anche al sensore biometrico in grado di misurare il battito cardiaco.

https://i2.wp.com/image.prntscr.com/image/9d6b1ad743b0418a8efa0b2acf7016a3.png?w=640

L’impermeabilità, certificato IP67, all’acqua e resistente alla polvere resiste sotto acqua fino a 5 ATM (50 metri) è il valore aggiunto del Vivosmart HR che permette di portarlo sempre dietro con se e non temere di andare in piscina, farsi il bagno a mare e molto altro senza rovinarlo.

Personalmente l’ho testato, sotto la pioggia, in acqua, sia in piscina, che a mare e sotto la doccia, e non ha mai avuto problemi, inoltre potete utilizzarlo anche sotto l’acqua senza grossi problemi, solo l’unica accortezza, se fate il bagno a mare, lavatelo con acqua dolce poichè il sale potrebbe far corrodere i contatti di ricarica e rovinare la cromatura intorno al display.

Il software gestisce ottimamente l’hardware segno di una buona ottimizzazione, che seppur non potente, permette di utilizzare il Vivosmart HR senza problemi, rallentamenti o blocchi. Tutto gira alla perfezione, menù veloci e tocco sul display molto sensibile.

https://i1.wp.com/image.prntscr.com/image/89482482f6a347d2bdcf0f4e898682c5.png?w=640

L’applicazione per smartphone Garmin Connect permetterà di impostare i settaggi dello smartband ma anche di conoscere tutti i dettagli della propria attività sportiva e non con un design bello ed elegante e permette di sapere tutto come numero di passi, calorie, battito cardiaco, rilevamento del sonno, minuti di intensità e attività, corsa e bici e peso, ma anche il numero di scale fatte e molto altro e grazie all’integrazione con MyFitnessPal potrete avere un personal trainer al polso.

I dati del Garmin Vivosmart HR sono precisi?

Ho utilizzato il Garmin Vivosmart HR per 2 mesi soprattutto durante la mia attività sportiva ma anche durante la normale giornata lavorativa e per vedere se i dati sono esatti gli ho accompagnati con un cardio frequenzimetro Polar ed un Garmin Fenix 3 che sono di alta qualità e molto precisi e devo dire che le rilevazioni sono abbastanza precise.

Da diverso tempo utilizzo due cardio frequenzimetri, il Polar, Garmin e l’economico Geonaute della decathlon, entrambi li uso da circa 1 anno e mezzo e grazie ad alcuni test ho appurato che misurano i battiti in maniera molto precisa, quindi per il test sono partito da questa base per ottenere una misurazione dei battiti cardiaci quanto più affidabile possibile.

https://i0.wp.com/image.prntscr.com/image/d3563c38dd9849bcaf5820e9e1fcb93a.png?w=640

Per quanto riguarda il battiti cardiaci, il Garmin Vivosmart HR si comporta molto bene, anche se non è proprio preciso come i due cardio frequenzimetri, infatti, se con il Polar e il Fenix ottengo valori intorno ai 150 battiti di media con il Vivosmart HD si registra una media di 146 battiti con una differenza inferiore al 3%, questo dato però può essere indicativo visto che si dovrebbe fare un test con un solo misuratore cardio per braccio ma da alcuni test effettuati “a freddo” questo divario è rimasto sempre lo stesso con la misurazione del Vivosmart HR di qualche battito inferiore ai due sistemi più professionali.

Per quanto riguarda invece le attività di conta passi, qui la misura è molto precisa, ho un pedometro che ho inserito nelle scarpe e devo dire che quello offerto dal Vivosmart HD è molto preciso, i dati quasi combaciano con uno scarto davvero minimo. Un giorno ho contato 15543 passi ed il Vivosmart HD ne segnava 15541 quindi lo scarto è davvero minimo. La distanza misurata è davvero precisa il Vivosmart HR, segna valori molto precisi anche grazie al GPS usato sullo smartphone.

Vivosmart HR solo per il fitness? Forse si … forse no

Il Vivosmart HR nasce per il fitness ed ovviamente è perfetto per chi pratica attività sportiva viste le numerose funzioni di monitoring che ha incluso, ma il Vivosmart HR può essere usato anche come normale contapassi per sapere quante calorie bruciate nella normale attività lavorativa. Potete misurarvi i battiti del vostro cuore, che in linea di massima sono più o meno affidabili, nonché andare a visualizzare lo storico delle misurazioni dei battiti.

I Vivosmart HR è anche ottimo per avere le notifiche del vostro smartphone sempre con voi senza aver accesso diretto allo smartphone. Infatti se avete lo smartphone in tasca e state ricevendo una chiamata, verrà subito visualizzato il nome e quindi decidere se rispondere o meno. Se vi arriva un SMS o una Mail, conversazioni di WhatsApp e Telegram verrà visualizzata un’anteprima e quindi potrete accendere lo smartphone se la risposta è necessaria oppure rimandare se non è importante.

Il tracciamento del sonno è un’altra opzione che ha il Vivosmart HR e che permette di conteggiare quante ore di sonno avete fatto con tanto di percentuale di movimento durante la notte. Ad esempio, durante la notte mi muovo poco, infatti, oltre il 90% del tempo resto immobile secondo le statistiche del Vivosmart HR.

Dunque il Vivosmart HR è uno smartband per chi fa sport ma che non sfigura al polso di chi vuole un dispositivo che faccia da orologio e sistema di notifiche ma per questo ci sono dispositivi molto più “orologi”.

Quanto dura la batteria del Vivosmart HR?

La batteria agli ioni di litio grazie al piccolo display monocromatico permette di stare lontani dalla presa di corrente per almeno 5 giorni. Almeno quanto è emerso dai miei test.

Premetto che ho sempre tenuto attivo il bluetooth e la connessione attiva sullo smartphone. Sempre attivo il contapassi e il conteggio delle ore di sonno per 5 notti. Inoltre in questi 5 giorni di utilizzo, ho monitorato per circa 3 ore la mia attività fisica, corsa per 1 ora e 30 minuti circa per 2 volte, dove ho avviato il monitoraggio non solo del contapassi, ma anche dell’attività fisica corsa con tanto di misurazione dei battiti in tempo reale.

La prima ricarica del dispositivo dura circa 45 minuti con il cavo che serve anche per collegarlo al PC ma una ricarica normale dura circa 30 minuti. Quindi per quanto riguarda l’autonomia sono veramente contento ed in linea con le stime fatte da Garmin nella scheda tecnica.

Considerazioni finali

Sono molto contendo del Vivosmart HR e mi ha entusiasmato. Bello, display fantastico, leggero e molto utile per chi fa sport ma non solo. Rispetto alla gamma Gear Fit di Samsung è un netto passo avanti e nella versione Plus, che ha anche il GPS avrete al polso un vero personal trainer.

Il Vivosmart HR costa 119 euro in offerta su Amazon e la versione Plus invece ha uno street price di circa 200 euro con qualche caratteristica in più. Sicuramente da comprare.