Recensione Honor 8 by YourLifeUpdated

Dopo averlo provato per qualche settimana, vi offriamo la recensione dell’Honor 8, il medio gamma di Huawei che grazie ad un prezzo aggressivo vuole dire la sua anche in Europa.

L’Honor 8, successore del fortunato Honor 7, si presenta anche in italia ad un prezzo fissato su 399 euro disponibile sullo store VMall lo posizionano in una classifica degli smartphone offerti a prezzi bassi sicuramente in cima. Vediamo come va.

Recensione Honor 8

note      SCHEDA TECNICA

  • Display 5,2” full HD
  • CPU Kirin 950 octa-core con GPU Mali T880-MP4
  • RAM 3 / 4 GB
  • Memoria interna 32 o 64 GB espandibile con microSD fino a 128 GB
  • Fotocamera posteriore Dual 12 megapixel (1,76 micron pixel size) con dual-tone LED, laser autofocus, f/2.2
  • Fotocamera frontale 8 megapixel f/2.4
  • Connettività dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 4.2, GPS, NFC, USB Type-C
  • Dimensioni e Peso 145,5 x 71 x 7,45 mm per 153 grammi
  • Batteria 3.000 mAh con fast charging
  • OS Android 6.0 Marshmallow con EMUI 4.1

stack      CONFEZIONE

La confezione di colore bianco con l’ormai caratteristiche apertura a scorrimento con lo smartphone posizionato in posizione verticale. La scatola è solida e di ottima qualità ed al suo interno è presente ovviamente l’Honor 8, un cavo USB Type-C – USB, un alimentatore da 5V/2A, cuffie in-ear simili a quelle Apple, lo spillino per rimuovere la SIM e la manualistica multilingua.

phone      MATERIALI E DESIGN

Quello che ci colpisce più di tutto del nuovo Honor 8 è la cura nell’assemblaggio e l’utilizzo di materiali pregiati su un dispositivo con un prezzo non elevato. Il colore blu è davvero spettacolare, il vetro nella parte posteriore ed il metallo che fa da cornice al tutto si uniscono perfettamente e rendono l’idea di avere un dispositivo premium nelle mani.

Il vetro ovviamente trattiene tanto le impronte ed è scivoloso, ma il colore cangiante, è spettacolare, soprattutto nella versione blu l’effetto è davvero bello da vedere.

L’alluminio sui bordi è molto resistente e rende ancor più fine questo Honor 8, sul retro, sotto la fotocamera, è presente il lettore di impronte digitali che è molto veloce nel riconoscere il dito ma è cliccabile ed ha diverse funzioni integrate come lo slide ed il click a cui è possibile associare diverse funzioni per aprire la fotocamera, accedere alle impostazioni ed altro. Il sensore di impronte digitali è molto reattivo e ben si integra sulla scocca posteriore. La cover posteriore è di ottima qualità ma è molto facile lasciare le impronte.

truck      PESO E DIMENSIONI

Il form factor è molto bello ed accattivante, scocca laterale in alluminio e vetro sulla parte superiore e sul retro dona comunque un senso di qualità elevata ed i 153 grammi sono ben distribuiti. Le dimensioni, 145,5 x 71 x 7,45 mm, sono contenute ed è maneggevole visto che il display da 5.2 pollici ha dei bordi non troppo spessi il terminale risulta comunque di dimensioni contenute.

megaphone      RICEZIONE

Abbiamo provato l’Honor 8 con tutti i maggiori operatori nazionali come Wind, TIM, Vodafone e 3 Italia e devo dire che si comporta molto bene anche perchè grazie al supporto delle reti LTE (800, 900, 1800, 2100, 2600 MHz), anche quelle usate da Wind, il dispositivo ha un’ottima ricezione in qualsiasi condizione. E’ possibile usare l’espansione delle microSD per alloggiare una seconda SIM che non fa mai male.

clock      BATTERIA 

La batteria da ben 3000 mAh, 500mAh in meno del V8, si comporta molto bene ed assicura un’autonomia non male che permette di arrivare a sera anche con un utilizzo intensissimo.

Abbiamo usato lo smartphone per due settimane dopo aver fatto una carica completa per 5 cicli e dalle nostre prove siamo sempre arrivati a sera senza nessun problema con ben 6.5 ore di schermo acceso e dunque se non siete assidui o manici utilizzatori dello smartphone potreste arrivare ad usarlo anche per due giorni senza ricaricare.

Questo merito dell’ottimo processore, ottimizzazione software e del display fullHD che non è esoso in termini di energia. La ricarica è rapida Fast charing permette di ricaricare la batteria con l’alimentatore incluso da 2A in circa 100 minuti completamente ma arriva al 35% in circa 30 minuti.

settings      HARDWARE

A livello hardware il nuovo Honor 8 ha il processore proprietario Kirin 950 che è un octa-core e che è accompagnato dalla potente GPU Mali T880-MP4 e che risulta ben bilanciato anche grazie ai 3 o 4GB di RAM che permettono di gestire anche le applicazioni pesanti in modo efficace e senza esitazioni.

Il software con tutte le sue animazioni senza problemi e tentennamenti anche se con i prossimi aggiornamenti ci aspettiamo qualcosa di più in termini di fluidità poichè è un po assente il classico effetto burro.

Nessun blocco o refresh dell’interfaccia segno che Huawei ha lavorato molto bene sull’ottimizzazione software.

Completano il tutto la connettività 4G LTE fino a 150 Mbps, Wi-Fi tipo b/g/n ed il Bluetooth 4.1 mentre non è presente l’NFC. La GPU Mali T880-MP4 si comporta bene anche con giochi pesanti come Asphalt 8 con un frame rate elevato ed un utilizzo molto fluido.

display      DISPLAY

Il bel pannello IPS da 5.2 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) ha un’ottima visibilità, ma sotto il sole non si legge benissimo per via dell’eccessiva superficie riflettente del vetro. I colori non sono sparati eccessivamente anche se per chi viene da un dispositivo con Super Amoled li troverete spenti. I colori sono comunque ben bilanciati e non tendono mai alla saturazione.

Luminosità ottima ed angoli di visione elevati e dalle impostazioni software possiamo anche variare la temperatura dei colori visualizzati. Il display purtroppo è leggermente oleofobico e tende a sporcarsi un pochino ma c’è di peggio, a volte da fastidio quando si ha una schermata bianca sotto.

Inoltre si segnala la presenza di un filtro che cancella la polarizzazione e che quindi non interferisce con gli occhiali da sole ed ha una luminosità pari a 420nit.

params      SOFTWARE E SISTEMA OPERATIVO

La personalizzazione EMUI 4.1 su Android 6.0 Marshmallow è molto bella da vedere, anche se personalmente non la trovo “unica” poichè riprende molto da iOS ma per gli occhi è uno spettacolo grazie ad animazioni ed effetti molto belli, la più bella dopo la Sense di HTC.

Tante sono le funzioni aggiunte di base come la possibilità di gestire i permessi delle app, gestire la barra delle notifiche, bloccare l’accesso alle app, modalità una mano, gesture a schermo spento, personalizzare il touch ID per aprire app o fare altre azioni e molto altro.

La EMUI mi piace tantissimo ma aspetto che Huawei la renda unica e non copi a destra e sinistra. L’interfaccia è proprio iOS Style senza il drawer ha icone ben studiate ed ottimizzate e conformi alla grafica generale. Le app personalizzate da Huawei sono belle e funzionali come quelle per musica e video. L’interfaccia grafica è fluida anche se qualche volta si sono verificati alcuni lag e refresh della home.

world      BROWSER INTERNET

Il browser stock ma anche Chrome si comportano bene con un’esperienza di navigazione buona e fluida con il caricamento delle pagine ottimo anche se a volte c’è qualche tentennamento nel pinch-to-zoom se la pagina non è caricata completamente.

camera      FOTO E VIDEO

La fotocamera posteriore da 12MP ha due ottiche come il Huawei P9, uno a colori e l’altro in bianco e nero, ma per ovvi motivi è strozzata e non rende come sul fratello maggiore. Infatti sembrerebbe più un problema di firmware e applicazione fotocamera che gestiscono peggio le foto con una sofferenza nell’esposizione sopratutto nelle ore notturne, cosa che il P9 non ha.

La mancanza dello stabilizzatore ottimo d’immagine si fa sentire per chi non ha la mano ferma. La qualità è soddisfacente in condizioni di luminosità discreta ma al buio o in condizioni di scarsa luminosità i problemi si notano anche se in linea di massima, le foto sono da 7 pieno.

La messa a fuoco è rapida e senza tentennamenti sempre con buona luminosità ma di notte i problemi sono evidenti e sono da poco meno della sufficienza con un rumore di fondo comunque basso. La funzione macro è ottima e grazie alla funzione tracking oggetto potremo seguire l’oggetto per mettere a fuoco di continuo.

I video possono essere acquisiti alla risoluzione FullHD a 1080p e sono davvero ottimi, sia al buio che in condizione di luce ottima. Un aggiornamento software potrebbe però migliorare la situazione soprattutto nella velocità di scatto.

Come vedete gli scatti sono ottimi ma non eccelsi. In quantità di luce ottima la resa non è male ma al buio il rumore è alto e la nitidezza ne risente parecchio.

Alcune foto scattate con Honor 8.

music      MULTIMEDIA

La sezione multimediale è completa anche se  l’audio è di qualità alto senza distorcere e la riproduzione video è davvero ottima sul display da 5.2 pollici. La fotocamera anteriore è di qualità eccelsa per i selfie davvero ottimi visto anche la risoluzione da 8MP gli scatti sono di qualità elevata.

like      CONCLUSIONI

L’Honor 8 viene venduto in Italia ad un prezzo di 399 euro nelle colorazioni blu, bianco e nero, dunque un prezzo molto interessante ma che ha ancora qualcosa da migliorare per competere con veri top di gamma, come OnePlus 3 che costa lo stesso prezzo ed è un vero affare.

Ho provato a sostituirlo come primo telefono per diversi giorni e devo dire che mi ha conquistato, è molto bello esteticamente, elegante e fa la sua figura, a livello software ovviamente la personalizzazione EMUI 4.1 basata su Android 6.0 Marshmallow è davvero ottima ed è bella da vedere. Interfaccia bella e studiata, ottima fotocamera anteriore (posteriore un po meno), audio discreto e aggiornamenti che non mancheranno.

clip     COSA NON MI PIACE  DELL’Honor 8

Difficile trovare qualcosa che non va in questo Honor 8 per il prezzo che viene proposto. Forse la qualità fotografica non è super, mentre per tutto il resto lo smartphone si comporta molto bene. A 349 euro sarebbe molto più interessante.