Ecco la recensione completa di Samsung Gear Fit 2, un braccialetto intelligente dotato di GPS per registrare tutte le attività sportive, ma non solo. Recensione e prova Samsung Gear Fit 2

Abbiamo provato il nuovo braccialetto intelligente Gear Fit 2 di Samsung: ecco cosa ne pensiamo nella recensione completa

Schermata 2016-06-10 alle 21.25.40

Recensione Samsung Gear Fit 2 Plus da YourLifeUpdated

Come sicuramente avrete notato, in questo inizio del 2016 (ma già nel 2015 ad essere sinceri) c’è stata una vera e propria esplosione di smartband che permettono di registrare sonno, passi, attività sportiva e molto altro ancora.

Ovviamente, tra i brand che hanno ideato e realizzato prodotti di questo tipo dedicati agli sportivi, non poteva mancare Samsung, che ormai da qualche anno si è lanciata anche nel settore dei wearable con prodotti davvero interessanti e pieni di funzionalità dedicate agli amanti dello sport, del fitness e delle statistiche. 

Tra le novità principali proposte da Samsung in questo 2016 troviamo indubbiamente Gear Fit 2, un bracciale molto intelligente che, oltre a registrare i battiti cardiaci, registra anche tutti i nostri spostamenti in modo preciso grazie al GPS integrato.

Visto che il Samsung Gear Fit 2 è uno dei dispositivi indossabili più interessanti e attesi dagli utenti, dopo averlo testato per bene, oggi andremo a recensire insieme il nuovissimo Gear Fit 2 di Samsung. Tra i wearable di Samsung, infatti, il Gear Fit è uno di quelli più interessanti grazie al suo schermo curvo, al design curato ed elegante, alle dimensioni ridotte e alle funzionalità offerte. Dopo il discreto successo del primo Gear Fit, Samsung ci riprova nel settore del fitness con il Gear Fit 2, dotandolo di GPS, schermo leggermente pi grande e più “intelligenza” per registrare le attività sportive. E indubbiamente Samsung è riuscita nel suo intento, visto che Gear Fit 2 è il miglior indossabile realizzato ad oggi da Samsung. Gear Fit 2, però, è ancora un gradino sotto alla concorrenza. Vediamo perchè.

PRO

  • Design bello e confortevole
  • Rilevamento preciso delle attività sportive
  • GPS integrato e monitor del sonno
  • Registrazione automatica del workout in modo intelligente
  • Hardware potente
  • Mostra le notifiche come uno smartwatch

CONTRO

  • Supporta solo Android per ora
  • L’app Samsung Health è migliorabile sotto vari aspetti
  • Grande per polsi piccoli
  • Batteria da migliorare
  • Non rileva il nuoto
  • Resiste all’acqua, ma non è impermeabile

Schermata 2016-06-10 alle 21.25.54

SOMMARIO

Con il Gear Fit 2, Samsung ha realizzato un dispositivo bello, potente e completo per registrare le nostre attività legate allo sport e al fitness. Ma questo non significa necessariamente che il Gear Fit 2 sia meglio della concorrenza.

Schermata 2016-06-10 alle 21.26.01

HARDWARE

Come anticipato, Gear Fit 2 è una naturale evoluzione del precedente Gear Fit e ne va a migliorare tutte le caratteristiche. Ha uno schermo curvo da 1.58 pollici, il display si legge meglio soprattutto all’aperto e, cosa molto importante, è aumentata notevolmente la sua sensibilità (grosso problema della prima versione del prodotto). Essendo più largo, ora lo schermo permette di leggere meglio le informazioni in esso presenti.

Lo schermo è un AMOLED, con risoluzione 216 x 432 e protetto da Gorilla Glass 3. I colori sono molto belli e la leggibilità è ottima anche sotto alla luce del sole.

Per quanto riguarda il resto del corpo, Gear Fit 2 è realizzato in parte in metallo (parte in alto) e in parte in plastica (parte in basso). Ci sono solo 2 bottoni sul lato del dispositivo, che fungono da “home” e “power”. Sul retro abbiamo il sensore dei battiti cardiaci e 2 piccoli connettori magnetici per la ricarica (che avviene solo tramite base proprietaria, peccato). Il design è abbastanza semplice, pulito e minimal e sinceramente lo apprezzo molto. Nella sua semplicità, Gear Fit 2 è molto bello. 

Il cinturino è realizzato in plastica (la stessa del modello precedente): è flessibile, non da alcun fastidio al polso e soprattutto può essere staccato/sostituito in caso di necessità.

Sotto alla carrozzeria abbiamo un processore dual core 1Ghz Exynos 3250, 512MB RAM, il GPS, 4GB di memoria interna per la musica, un barometro e il sensore di rilevamento delle scale.

Schermata 2016-06-10 alle 21.26.10

SOFTWARE

Il sistema operativo di Gear Fit 2 è Tizen OS, sistema proprietario di Samsung (usato anche sulle TV dell’azienda e su Galaxy Gear 2). Il device è ora compatibile con tutti gli smartphone Android dalla versione 4.4 in avanti.

samsung-gear-manager-fit-2-screens

Grazie a Tizen, Gear Fit 2 diventa molto più funzionale del predecessore: abbiamo varie watchfaces personalizzabili da scegliere, possiamo personalizzare la homescreen e tanto altro ancora.

Ma la vera novità è che Gear Fit 2 supporta ben 15 workout differenti: corsa, bici, yoga, pilates e tanti altri ancora. E la cosa interessante è che Gear Fit 2 è così intelligente da rilevare in automatico il tipo di attività e workout che stiamo facendo (Fitbit e Jawbon lo fanno da tempo).

Grazie alla memoria interna, inoltre, Gear Fit 2 può riprodurre musica tramite auricolari bluetooth senza che sia necessario passare per lo smartphone. Possiamo dunque correre liberamente senza dover portare lo smartphone con noi.

Per controllare e gestire il Gear Fit 2 abbiamo l’app Samsung Gear, da installare sullo smartphone Android. Per analizzare tutte le informazioni registrate da Gear Fit 2, invece, abbiamo l’app Samsung Health. Trovo molto fastidioso che ci siano 2 app diverse per gestire il dispositivo: non sarebbe stato meglio crearne unica per gestire tutto? Adesso dobbiamo usare un programma per configurare/personalizzare il Gear Fit 2, mentre ne dobbiamo usare un’altra per vedere le statistiche. Assurdo e scomodo.

Schermata 2016-06-10 alle 21.26.17

UTILIZZO

Nell’uso quotidiano, indossare Gear Fit 2 non da alcun fastidio (se siete abituati ad altri fitness tracker non noterete differenze). Si adatta bene al polso, per la maggior parte del tempo vi dimenticherete di averlo addosso. Vorrei solo che fosse un pò più sottile (ma non è molto più spesso dei competitor alla fine).

Gear Fit 2 è inoltre semplice da allacciare e slacciare: lo potete indossare e rimuovere al volo con grande comodità.

Quando parliamo di rilevamento di passi e gradini, il Gear Fit 2 sembra molto preciso e accurato, almeno come i principali competitor. Anche il sensore dei battiti cardiaci è molto preciso, restituendo risultati in linea con Fitbit e Apple Watch. Stessa cosa per il GPS, che risulta sempre molto preciso nella registrazione dei nostri percorsi.

Una volta terminato il workout, alcune info basilari si possono vedere sul dispositivo, mentre altre vanno viste sull’app S-Health dallo smartphone. L’app è semplice e pulita, mette in home i dati più importanti, con qualche click e swipe si può entrare nel dettaglio e la quantità di informazioni raccolte è decisamente buona. Da migliorare a mio avviso la navigazione in alcune zone dell’app, soprattutto quando vogliamo entrare nel dettaglio dei dati raccolti durante i workout. A livello di app per smartphone, quelle di Fitbit e Jawbone sono migliori. 

Essendo anche uno smartwatch, Gear Fit 2 mostra le notifiche dallo smartphone e, anche se lo schermo è piccolo, si riesce a leggere tutto piuttosto bene senza grossi problemi. Chiaro, non è lo schermo adatto per leggere lunghe email, ma vi permette di vedere chi vi chiama e chi vi scrive in modo facile e veloce.

Schermata 2016-06-10 alle 21.26.43

A livello di batteria (200 mAh), usandolo tutto il giorno e facendo qualche corsetta, sono riuscito a fare durare il Gear Fit 2 un paio di giorni, massimo 2 giorni e mezzo. Insomma, migliorabile la batteria senza ombra di dubbio. Peccato, come anticipato, che ci sia un caricatore proprietario, avrei preferito quello MicroUSB. Almeno la batteria si carica da 0 a 100 in 90 minuti. 

COMPETITOR

I principali competitor di Gear Fit 2 sono Fitbit Surge e Microsoft Band 2. Tra questi device, forse il più “agguerrito” è il Fitbit, che può contare su una solida piattaforma di fitness e una migliore integrazione con servizi di terze parti. A livello estetico, invece, lascio a voi la valutazione, visto che è molto soggettiva.

Schermata 2016-06-10 alle 21.26.36

CONCLUSIONI

Con il Gear Fit 2, Samsung è riuscita a fare un dispositivo indossabile potente, pieno di funzionalità e bello. Ma in realtà questo Gear Fit 2 non fa niente di più rispetto alla concorrenza. E’ una sorta di fitness tracker pensato per i clienti Samsung, quelli che hanno uno smartphone dell’azienda coreana, visto che alla fine fa le stesse cose che troviamo su dispositivi concorrenti, proposti tra l’altro a prezzi simili o addirittura più bassi.

Sicuramente ci sono tante alternative al Gear Fit 2, ma, nello stesso tempo, se lo comprerete ne rimarrete ampiamente soddisfatti.

In generale questo dispositivo è assolutamente consigliato, anche se per i veri fitness fan preferisco il Garmin Vivoactive HR Plus: Recensione Garmin Vivosmart HR Plus: smartband completo, potente e con GPS.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!