Stone One (1)

Recensione Stonex One dopo 3 mesi di utilizzo di YourLifeUpdated

Al termine del periodo di test a cui abbiamo dedicato ben 6 mesi ora vogliamo offrirvi la nostra recensione dello Stonex One dopo che ormai lo sviluppo software su questo dispositivo sembra in una fase di stallo.

Recensione Stonex One

note      SCHEDA TECNICA

Scheda tecnica Stone One

Processore Mediatek 6795 a 64-bit True Octa-Core LTE con frequenza 2.0 Ghz
RAM 3GB LPDDR3
Memoria interna 32 GB espandibili con microSD fino a 64 GB
Batteria 3000 mAh
Display 5.5 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440) densità di pixel 534 ppi
Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac
Bluetooth 4.0
Fotocamera Posteriore 21 megapixel
Fotocamera anteriore 8 megapixel
Sistema operativo Android 5.1 con personalizzazione CiaoOS

Risultato: Tanta potenza.

stack     CONFEZIONE

La confezione è elegante e dentro troviamo un alimentatore da parete da 1A, un paio di cuffie in-ear ed un cavo USB-microUSB il tutto di colore Blu Klein scelto dalla casa come unico colore in vendita. Inoltre dentro la scatola è presente la manualistica e null’altro.

http://www.iltempo.it/polopoly_fs/1.1442835.1438167785!/image/image.png

Risultato: Nella norma.

phone      MATERIALI E DESIGN

Stone One (2)

Stonex One voleva “rompere le regole” ma utilizzando ancora la plastica forse non ci è riuscita. Infatti ad oggi, anche telefoni da meno di 200 euro utilizzano il metallo, vedi LeTV 1s, ma comunque le plastiche utilizzate sono di qualità e ben fatte.

Mi piace il retro “gommoso” che permettono di donarli un’impugnatura ottima anche se è di dimensioni generose per via del grande display da 5.5 pollici. Retro opaco che resiste bene ad graffi e impronte visto che noi in questi 6 mesi lo abbiamo usato senza cover e devo dire che ancora adesso non ha un graffio se non piccole ammaccature sulla cornice laterale.

Passando al design direi che in giro c’è molto di meglio, il colore è l’unico valore aggiunto, che a me piace particolarmente ma il design è fin troppo anonimo.

Il tasto di accensione è stato messo sul bordo destro e forse un pò troppo in alto mentre sul lato opposto troviamo il bilanciere del volume. Infine sulla parte superiore troviamo il jack audio e la porta Micro USB.

Risultato: Non il massimo per la Nazione che vive di Design.

truck      PESO E DIMENSIONI

Peso 150 grammi e spessore di 8.2 millimetri lo rendono pesante ma allo stesso tempo maneggevole anche per chi ha mani non enormi. Peso ben equilibrato per una prezzo ottimale. Dimensioni pari a 154 x 74.2 x 8.2 mm sono da vero phablet e complice le cornici del grande display da 5.5 pollici rendono le dimensioni complessive generose.

Risultato: Phablet pieno per gli amanti del genere.

megaphone      RICEZIONE

La ricezione è nella media con tutti i maggiori operatori nazionali, Wind, Tre, Vodafone e TIM, e devo dire che la velocità dell’LTE 4G è davvero ottima. Noto qualche problema quando il segnale è scarso e poi c’è di nuovo copertura dove nel cambio di cella non è proprio un fulmine, si resta ancora per 20-30 secondi senza linea mentre altri smartphone sono molto più rapidi.

Risultato: Non male.

clock      BATTERIA 

La batteria sebbene sia da 3000mAh e anche removibile è molto al di sotto delle reali capacità. Anche dopo qualche aggiornamento il discorso non è cambiato, anche con un utilizzo blando non si arriva a sera. Se poi come me che utilizzano molto il telefono non sono MAI riuscito a superare le 17 di sera senza passare dalla presa di corrente.

Inoltre con il carica batterie in dotazione sono necessarie oltre 2 ore per ricaricare la batteria completamente. Dunque non di soli mAh si vive ma anche di una buona e cara ottimizzazione software che su questo Stonex non sanno neanche cosa sia. Forse un pannello FullHD avrebbe potuto cambiare le carte.

Risultato: Power bank sempre in tasca.

settings      HARDWARE

Se scorrendo la scheda tecnica vi è scappato un wow quanta potenza dovete sapere che lo Stonex One è davvero un concentrato di potenza, poichè allo stato attuale ha un hardware che può vedersela con i top di gamma grazie al processore Mediatek Helio X10 a 64 Bit con 8 core reali e 3GB di RAM possono dire la loro ma c’è sempre il collo di bottiglia del software che non è in grado di sprigionare tanta potenza.

La memoria interna, sebbene da 32GB ha un partizionamento molto strano, con solo pochi GB  a disposizione dell’utente per installare applicazioni, il che si traduce che con poche app installate, circa 20, saturiamo già la memoria e solo inserendo una microSD, che può essere usata come memoria principale, risolviamo il problema. Certo gestendo i 32GB come unica memoria, come fanno la stragrande maggioranza dei produttori, non avremmo neanche bisogno di una microSD.

Risultato: Potenza non sfruttata.

display      DISPLAY

Stone One (3)

A 300 euro non è facile trovare un display da 5.5 pollici con risoluzione QHD ed in più la resa cromatica non è male. Ottima la leggibilità sotto il sole anche se notiamo una luminosità insufficiente ed anche la terribile sensazione di lasciare le impronte solo guardandolo poichè il trattamento oleofobico sembrerebbe assente vista la quantità e la facilità di lasciare impronte.

Buoni gli angoli di visione, touch che alcune volete non risponde sopratutto dopo aver inutilizzato il telefono per molto tempo. Ottimo il doppio tap a schermo spento per riaccendere il device. Peccato dai consumi, che da quello che notiamo nelle percentuali della batteria, incide per il 50% sul consumo totale.

Risultato: Qualità ottima ma che consumi.

params      SOFTWARE E SISTEMA OPERATIVO

Veniamo alle note dolenti. Ciao OS, è basato su Android Lollipop, ma non è una vera rivoluzione a livello software bensì un accrocchio tutto Italiano. E’ palese che non sia una personalizzazione ma solo modifiche del firmware di base che MediaTek rilascia sui suoi prodotti.

Infatti si notano tante funzioni già implementate su dispositivi che montano la stessa gamma di processori. La vera fluidità e reattività scordatevela. Diversi aggiornamenti hanno corretto i bug più clamorosi, come batteria ai limiti della decenza, smart lock aggirabile facilmente anche se gli aggiornamenti da quando è stato rilasciato sono stati tanti.

Ci aspettavamo aggiornamenti che davvero migliorassero la situazione, ma allo stato attuale, e dopo circa 6 mesi da quando lo StonexOne è in commercio, gli aggiornamenti software sembrano fermi.

Il progetto Italiano, che poi di Italiano c’è ben poco, oltre che un design dell’interfaccia grafica, riprende infatti un progetto di AMOI, produttore di smartphone a basso costo che poi rivende alle aziende, come Stonex e che tramite le “rifiniture” commissionate da Stonex voleva dare un senso di unicità al prodotto. Insomma non un clone Cines ma ci siamo quasi.

L’interfaccia utente è veloce e scattante, anche se a tratti, non mancano lag, blocchi e refresh nell’interfaccia e troppo spesso il software non risponde in maniera reattiva tenendo conto che sotto il cofano sono presenti 8 core e 3GB di RAM.

Risultato: Occasione persa.

world      BROWSER INTERNET

Le prestazioni del browser stock di Android non sono male, il tempo di caricamento delle pagine è rapido anche se sia nel pinch-out che pinch-in la pagina viene ricaricata troppo spesso.

Risultato: Nella media.

camera      FOTO E VIDEO

La fotocamere posteriore, sebbene monti un potente sensore Sony IMX230 da 21Mpx con risoluzione massima pari a 5344×4016 ha ben 192 punti di messa a fuoco con sensore CMOS da 1/2.4″ non ci ha soddisfatto. La messa a fuoco è lenta ed a volte difficoltosa, almeno con il software di base, che è ancora in fase di sviluppo, è difficile da gestire e non è facile impostarla per bene.

I video, con registrazione fino a 4K a 30 FPS, non sono male anche se resta il crucco della messa a fuoco lenta anche durante al registrazione dei video. Un peccato perchè in alcuni casi, e con app di terze parti siamo riusciti a fare belle foto con un’ottima quantità di luce catturata ed ottimi dettagli. Anche qui colpa del software.

Risultato: E’ difficile fare scatti ottimi.

music      MULTIMEDIA

Qui, con l’app equalizzatore, sempre fornita da Mediatek e moddata da StonexOne potrete impostare l’audio secondo le vostre esigenze, tipo aumentare i bassi oppure dare risalto aglia alti e molto altro. L’audio riprodotto è di qualità ed è difficile sentire distorsioni o picchi.

Il display si comporta bene anche nella riproduzione di video a 4K e nei giochi il livello di dettaglio è elevato.

Risultato: Un plus.

like      CONCLUSIONI

Che dire a distanza di 6 mesi e con 3 “edizioni limitate” lanciate non è cambiato molto. Lo sviluppo software sembra terminato o almeno è in un fase di stallo e da quello che sappiamo non c’è in cantiere l’aggiornamento ad Android Marshmallow almeno in un breve termina.

Forse troppa campagna mediatica, che ha alzato l’asticella verso l’alto su questo smartphone.

Forse bisognava non venderlo come un prodotto Italiano, quando è un maccheronico modding di un dispositivo “Cinese”.

Forse bisognava concentrarsi di più sullo sviluppo software.

Forse, forse, forse ed i forse sono troppi con poche certezze.

Ad oggi che la concorrenza, degli stessi prodotti “cinesi” è agguerrita, vedi Honor 5X, LeEco 1s e molti altri, disponibili con caratteristiche simili, prezzo inferiore ed ottimizzazione software molto migliore, non vedo un futuro per Stonex.

Risultato: Occasione mancata.

  • Scorpitron

    Ottima review concordo in pieno con tutto. Complimenti

    • CashDroid

      Mi spiace ammetterlo ma è così!!! Un pasticcio tutto Italiano

      • Scorpitron

        Purtroppo si l’idea è buona ma potevano fare di meglio

        • CashDroid

          Credo che non sia sufficiente prendere un dispositivo cinese e modificare il design e pasticciare sul software per renderlo “unico” ma soprattutto un prodotto Italiano.

      • Bruce waine

        Tutto italiano? Tutto di facchinazzi e co, la vergogna dell’italia

  • Tristania

    La gente guarda i numeri, l’hardware e pensa all’affare da 300 euro…invece è il software che fa tutto…questo sw non rende giustizia ad un hw di tutto rispetto. Hanno sottovalutato troppo la concorrenza e gli appassionati, noi che vogliamo un OS stabile e in continuo supporto e aggiornamento

    • CashDroid

      Tristania quoto in tutto il tuo pensiero. Purtroppo non è sufficiente prendere, modificare e rimpastare il tutto per ottenere il successo. Ci va un progetto serio non fatto di solo marketing e chiacchiere.

    • Ciccio

      300 EURO!!!, ma quale hardware di tutto rispetto,, hai mai comperato una cinesata economica è uguale,, sono componenti scadenti si rompe dappertutto persino le plastiche sono scadenti

      • CashDroid

        Beh l’hardware è importante sullo Stonex. Non è facile trovare un sensore fotografico da 21MP su un dispositivo da meno di 300 euro come un display QHD ed un processore true octa-core ma il software fa davvero pena che lo fa “rendere” meno di una cinesata

        • Bruce waine

          Tre octa core… Ahahah… True strOnz@ta! 8 core a risparmio energetico e zero prestazioni. Sono cortex a53. E la gente boccalonaass

  • ZackaryMcKracken

    Ben gli sta a chi l’ha comprato sulla fiducia senza pensare un attimo a cosa andava incontro. Negli USA sarebbe già scoppiata una class Action e il buon Erba e il buon Facchinotti sarebbero con le pezze al cuIo dovendo risarcire tutti gli acquirenti.
    Ma si sa che in Italia di gente boccalona ce ne é a bizzeffe. Complice un grado di istruzione da paesi del terzo mondo.

    • CashDroid

      Purtroppo il rebranding fatto male non ha funzionato con Stonex

  • Davide

    Senza considerare il discorso del “commercio etico” – la tecnologia al giusto prezzo. Ma poi dov’è finito il capitano? ha fatto settimane e settimane a triturare gli zebedei sui forum e blog di mezza italia e poi? puf..scomparso nel nulla. Perchè non giustifica l’assenza di aggiornamenti, l’assenza di miglioramenti, l’assenza di tutto l’ecosistema che aveva promesso?

    Perchè non spiega come mai invece di fare un lavoro “alla meizu m2 note” dove con un prezzo davvero onesto e hardware nella media sono riusciti a sfornare un capolavoro, hanno preso un clonaccio plasticoso e pompato il prezzo?

    Mi spiace perchè i primi giorni..ormai un anno fa..io ci avevo creduto…

    • Bruce waine

      E io invece non gli ho mai creduto dall’inizio. Sinceramente non so davvero come hai potuto credere a quel poveraccio

    • CashDroid

      Beh dare fiducia ad una azienda Italia, almeno per il Nazionalismo, lo dovevamo concedere. Purtroppo il risultato è che lo stonex dall’11 Novembre non riceve aggiornamenti.

  • Bruce waine

    Ma chi è il pirl@ che tiene sto cessO 3 mesi?

    • CashDroid

      Chi non riesce a venderlo!!! auhauahuahua

      • Bruce waine

        Se vai indietro indietro e indietro ai miei commenti di disqus, potrai vedere quello che dicevo di solex dall’inizio, conversazioni fatte con Davide e facchinazzi ancora quando avevano il coraggio di farsi vedere nei blog, io l’ho sempre detto dall’inizio che non ne valeva la pena, ma purtroppo c’è chi non se ne intende e si è fatto fottere. Ho sempre detto che con uno schermo cosi risoluto e quel cesso di CPU e soprattutto GPU scandalosa, li non avrebbero mai potuto avere prestazioni decenti. Va beh pace, almeno io ho fatto di tutto per fare informazione nei blog per non permettere a quei ladri di fregare la gente

        • CashDroid

          Beh non condivido. Perchè esistono dispositivi con la stessa CPU e GPU che girano alla perfezione. Purtroppo qui è il software che non c’è!!!

          • Bruce waine

            E con la stessa risoluzione del display? Esempio?

          • CashDroid

            Con il Display QHD no, ma fidati che ci sono FullHD che sono molto meglio. Il QHD dello Stonex fa cagare. Cmq esempi con hardware migliore o simili, Xiaomi Redmi Note 3 PRO, Elephone P9000, XiaoMi Mi4S, Letv 1s X500 e molti altri che hanno lo stesso hardware o anche meglio ma funzionano molto meglio e sono aggiornati continuamente.

          • Bruce waine

            L’helio x10 non lo muove un qhd.

          • CashDroid

            Non direi. L’HTC One ME monta Helio X10 ed ha un QHD da 5.2. Ed il prossimo Huawei P9 monterà un X10 con un display QHD. E’ stato concepito apposta per gestire il prossimo standard QHD.

          • Bruce waine

            Ok, google da consigli, ma visto che a quanto pare parliamo la stessa lingua , i cortex a53 non potranno mai essere performanti perché sono a risparmio energetico. E tornando a parlare di stonex oltre a voler fare gli “sboroni” con un display di quella risoluzione eccessiva, spacciare un x10 per un top di gamma e tutte le cavolate che hanno detto, non hanno saputo nemmeno mascherare la ROM stock che fornisce MTK ai propri acquirenti. In America hanno aperto una classe actin, io spero che la aprano anche in Italia. Ho visto padri di famiglia che fidandosi di facchinetti hanno acquistato lo stonex ad occhi chiusi per i loro figli credendo di comprare uno smartphone comparabile con iPhone ecc… Hanno fatto 1000 promesse mai mantenute e ora? Tutto tace. Ma siamo in Italia, abbiamo la “pancia piena” e non facciamo niente per queste truffe, ma non è giusto perche i soldi che si sono intascati sono veri.

          • CashDroid

            Ne esistono a decine, sopratutto Cinesate, perchè i Mediatek li usano solo loro e Huawei a montare X10 con QHD, Blu Pure XL e l’ottimo Elephone Vowney ma purtroppo l’hardware è facile da comprare, vai in Cina nelle grandi fabbriche, paghi, commissioni schede madri di grandi costruttori Cinesi ed il gioco è fatto.
            Il tutto ormai ruota sulle ottimizzazioni software, stabilità e prezzo in cui Stonex ha toppato su tutto!!!

            P.S. il Cortex A53 è un evoluzione dei processori Samsung senza bigLittle (ma non a risparmio energetico) e se sfruttato a dovere, sempre dal software, dovrebbe girare bene anche su dispositivi di gamma medio-alta. Ma questo è un altro discorso.

          • Bruce waine

            Il cortex a 53 è un evoluzione dei processori Samsung? Ma le boiate che dici le sai? Informati, impara e poi parla. Ciao.

          • CashDroid

            We ciccio leggi ed informati tu.
            La soluzione ARM Cortex A53 è usata nei processori Samsung e Kirin 930 di Huawei (o la sua controllata HiSilicon) ed usata dalla casa Sud Coreana in abbinamento all’architettura big.Little offre il boost per app pesanti tenendo sotto controllo i consumi.

            Che siano Exynos, Kirin, Snapdragon o altri conta sempre il software se fai merdate come Stonex non ne esci vivo.

            Ciao
            F.

          • Bruce waine

            Please, basta fare copia incolla. Cortex a 53 sono l’evoluzione del nulla, sono i primi chip a 64 bit a risparmio energetico di RAM, poi adottati da varie case, successivamente trovi i cortex a 57 che è un intermedio, tipo i big little vecchi di s6 (Samsung) (a53 e 4a57) per le prestazioni REALI ci sono i cortex a 72 che poi sono stati successivamente modificati e evoluti sia da Apple con l’iPhone 6s che con qualcoom con l’820.

            Vuoi parlare in numeri vedi il single core di geekbench e capirai.

          • CashDroid

            Nooo evoluti da Apple ….. Samsung****

            Ma che copia incolla. Bravo bravo ti do un bel 25 all’orale.
            Ciao passo e chiudo ………