Recensione Samsung Galaxy A5 2016. VideoRecensione Samsung Galaxy A5 2016. Ecco la nostra recensione e prova completa di Samsung Galaxy A5 2016.

Abbiamo provato il nuovo smartphone Samsung Galaxy A5 2016: ecco la nostra recensione completa

DSC_0396

Recensione Samsung Galaxy A5 2016

Dopo qualche giorno di utilizzo, ecco pronta la nostra recensione sul Samsung Galaxy A5 2016.

Samsung è una delle case produttrici di smartphone più famosa al mondo. Con milioni di pezzi venduti ogni anno, cerca costantemente di saturare il mercato lanciando vari modelli diversi per fasce di prezzo e caratteristiche. Se da un lato troviamo i top di gamma veri e propri, con la serie A Samsung ha voluto avvicinare la fascia media a quella alta proponendo prodotti innovativi sotto tutti i punti di vista. Questo è per esempio il caso del Samsung Galaxy A5 2016, uno smartphone di fascia medio-alta con caratteristiche premium.

Il Samsung Galaxy A5 2016 è l’evoluzione del vecchio A5 ma introduce molte migliorie. Galaxy A5 2016 monta un display Super AMOLED da 5,2 pollici con risoluzione Full HD (424 PPI), un processore, un processore Exynos 7580 Octa-core e 2 Gb di Ram. E’ disponibile nel solo taglio di memoria di 16 Gb ma permette di espandere la memoria grazie al supporto alle schede Micro Sd.

Materiali e design

DSC_0399

Il nuovo Galaxy A5 2016 di Samsung riprende molto lo stile dei Galaxy S6 ed S7, con forme sinuose ai lati e con una curvatura di entrambi i vetri 2.5D. Questo fa si che, insieme alla cornice centrale in alluminio anch’essa stondata, offra un ottimo touch & feel non facendo sentire spigoli sotto le mani mentre lo utilizzate. D’altro canto tutto questo contribuisce ad avere un grip minore, per cui una cover sarebbe l’ideale per avere un controllo migliore ed evitare che vi scivoli via dalle mani.

I materiali utilizzati sono di alto livello, abbiamo infatti vetro nella parte frontale e posteriore di tipo Gorilla Glass 4 ed alluminio lateralmente (sono presenti quattro piccole bande in plastica sulla parte anteriore e posteriore per favorire la ricezione dei vari sensori). Come anticipatovi, siamo di fronte ad uno smartphone che per quanto riguarda i materiali è sicuramente al top. Al centro in basso troviamo inoltre il tasto fisico a cui ci ha abituati Samsung con all’interno il sensore per le impronte digitali. Questo è molto simile a quello di S6 anche se possiamo dire che non rileva l’impronta nella stessa percentuale; parliamo infatti di 90 tentativi su 100 andati a buon fine. Lateralmente troviamo a destra il carrellino estraibile che supporta una Nano-SIM ed una Micro Sd ed il tasto di accensione mentre sulla sinistra troviamo il bilanciere del volume, diviso in due tasti anch’essi in alluminio.

DSC_0400

La fotocamera sul retro è leggermente sporgente anche a causa della presenza dello stabilizzatore ottico ed ha accanto il flash Led single tone. Non manca il jack 3,5mm in basso insieme all’entrata Micro-USB e lo speaker di sistema.

Schermo

DSC_0397

Lo schermo è sicuramente uno dei punti di forza di questo smartphone; con un pannello Super AMOLED da 5,2 pollici in Full HD a 424 PPI di densità avrete sempre immagini brillantissime, sature e ben bilanciate, con una luminosità massima ottima ed una visibilità alla luce diretta del sole veramente buona. La scelta di utilizzare un pannello Full HD aiuta nel ridurre i consumi ma non implica perdita di dettagli dato che, a mio modesto parere, un Full HD su uno schermo così piccolo è più che sufficiente.

Software e prestazioni

Come scritto sopra, il Samsung Galaxy A5 2016 monta un processore Exynos 7580 Octa-core con clock a 1,6 GHz e 2 Gb di Ram, il necessario compromesso per avere consumi ridotti e prestazioni discrete in qualsiasi ambito. Naturalmente non aspettatevi punteggi esorbitanti nei benchmark ma nell’uso di tutti i giorni non noterete lag se non in alcuni casi di Ram piena oppure rallentamenti vari. La scelta di Samsung di utilizzare questo hardware è secondo me azzeccatissima.

Nota positiva è la presenza dell’espansione di memoria, cosa non presente nei Galaxy S6 e che ha fatto infuriare non poco i proprietari del top di gamma dello scorso anno. Con soli 16 Gb di memoria interna non dovrete preoccuparvi, dato che sarà possibile espanderla a vostro piacimento.

Nota di merito anche per l’autonomia, davvero superlativa; con un utilizzo medio riuscirete a coprire quasi due giornate continuative senza problemi, dovute all’ottimizzazione di Android Lollipop, alla batteria da 2900 mAh e dall’ottimizzazione software in genere. Una volta scarico, è possibile caricarlo sfruttando la ricarica rapida data dal caricatore incluso nella confezione di vendita. E’ presente inoltre la connettività LTE Cat. 6 con supporto anche alla banda 800 MHz (quella utilizzata da Wind) e lo switch tra le reti è velocissimo.

Il comparto audio è discreto, con un volume non troppo alto e bilanciato, senza particolari note in merito.

Camera

DSC_0398

La fotocamera montata sul Galaxy A5 2016 è una 13 megapixel con apertura f/1.9 e flash Led singolo. Si tratta in sostanza di un downgrade del modello presente su Galaxy S6 ma che offre ottimi scatti in tutte le situazioni. Se con la luce naturale abbiamo un risultato davvero di alto livello, gli scatti in presenza di poca luce mostrano un po’ di rumore ma sono comunque al topo per quanto riguarda la fascia media del mercato. E’ inoltre presente lo stabilizzatore ottico, utilissimo per evitare il mosso nelle foto ed apprezzato da tutti. Il sensore è inoltre in grado di riprendere video in Full HD a 30 frame al secondo, manca invece la possibilità di registrare a 60p o con risoluzione maggiore.

Presente la classica interfaccia Samsung con alcune opzioni da scaricare come la modalità HDR ottima nei risultati ma differente dall’S6 perchè non permette di vedere real-time quale sarà il risultato dopo lo scatto. La fotocamera anteriore è un sensore da 5 megapixel con apertura f/1.9 ed è in grado di registrare in Full HD a 30 frame al secondo. Buona qualità anche della fotocamera anteriore.

Conclusioni

Con questo Galaxy A5 2016, Samsung ha avvicinato molto la fascia media e quella alta dei suoi dispositivi, rendendolo di fatto un diretto concorrente del Galaxy S6. Questo è dovuto al prezzo simile dei due dispositivi ed alle caratteristiche, con pro e contro per entrambi i dispositivi. Il prezzo di listino del Galaxy A5 2016 è di 429€ ma in rete lo si può trovare intorno alle 340€, mentre l’S6 lo si trova a circa 420€-430€, differenza minima. I motivi per cui mi sento di preferire l’A5 2016 è la maggior durata della batteria e la possibilità di espandere la memoria. L’S6 risulta invece migliore nel display, nella fotocamera e negli aggiornamenti Samsung, che arriveranno senza ombra di dubbio prima. Il nostro consiglio è quello di valutare bene l’utilizzo che ne farete e scegliere tra questi due modelli in base alle vostre esigenze.