Ultrasonic fingerprint scanner Qualcomm Sense ID

Durante lo scorso CES 2016 di Las Vegas abbiamo visto tanti prodotti che utilizzano le nuove tecnologie presenti sul mercato e tra questi troviamo il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 820 che è usato dal nuovissimo LeTV Le Max Pro che oltre alla potenza di calcolo offre anche un nuovo sistema di riconoscimento delle impronte digitali.

Il Qualcomm Sense ID è uno scanner di impronte digitali ad ultrasuoni ed in questo articolo andremo a vedere come funziona.

Il primo aspetto positivo di questa tecnologia è che non c’è per forza la necessità di avere un pulsante da schiacciare o sulla quale trascinare ma è sufficiente appoggiare il dito sulla zona dove è presente il sensore e grazie agli ultrasuoni verrà rilevata la nostra impronta digitale, senza nessuna scansione fotografica o capacitiva.

L’hardware è composto da un trasmettitore ed un ricevitore e tramite un impulso ultrasonico che viene trasmesso sul dito si potrà riconoscere l’impronta digitale. Tra gli altri vantaggi c’è una maggiore precisione nel rilevamento dell’impronta, inoltre è presente un sensore in grado di rilevare la pressione e che tramite il calcolare dell’intensità dell’impulso ultrasonico potrà fornire un output diverso e che permetterà di avere una riproduzione altamente dettagliata 3D dell’impronta digitale.

https://www.youtube.com/watch?v=FtKKZyYbZtw

Dunque se i “vecchi” lettore di impronte digitali creavano una impronta digitale in 2D con questo sistema avremo la possibilità di avere un’impronta digitale in 3D che è molto più difficile da falsificare rendendo potenzialmente il sistema ad ultrasuoni molto più sicuro. Un altro vantaggio di questa tecnologia è che permette allo scanner di impronte digitali di essere inserito sotto un materiale sottile come ad esempio il case posteriore, il vetro, l’alluminio o la plastica permettendo di nasconderlo agli occhi creando un design ancor più minimale poichè lo scanner è nascosto.

Via