Come funziona la Garanzia Italia di LG? Ecco la nostra esperienza

Tutti abbiamo avuto a che fare almeno una volta con l’assistenza tecnica, ed alle lunghe attese che essa comporta. Proprio per questo il più delle volte cerchiamo di acquistare prodotti che siano coperti da GARANZIA ITALIA per cercare di dimezzare i tempi di riparazione, o come nel mio caso, un preventivo di riparazione.

In questo articolo vedremo come (almeno nel mio caso) l’assistenza tecnica di LG ha impiegato 20 giorni per farmi solo sapere a quanto ammonta la riparazione.

Vi illustro la situazione.

Il mio LG Nexus 4 (Garanzia Italia), è stato inviato in assistenza per un malfunzionamento del touch, surriscaldamento anomalo della batteria, fotocamera che causava il riavvio del dispositivo.

Premetto che Gennaio il cellulare ha subito una danno dovuto ad una caduta accidentale ed il vetro display si crepò sull’l’angolo basso sinistro non compromettendo però nè il touch nè il display (nessun pixel compromesso controllato al microscopio).

Improvvisamente, dopo mesi di utilizzo, l’1 Maggio lo smartphone è diventato incandescente (al tatto era davvero molto caldo) e si spense. Restò spento per circa 5 minuti, per poi riaccendersi. A questo punto cerco di verificare l’integrità del cellulare ma quando accesi la fotocamera e scattai alcune foto fui sorpreso nel vedere che il dispositivo si riavviava totalmente. Al riavvio il Nexus, constatai, che perse la sensibilità precisamente sulla fascia dei tasti Home Back Opzioni ( solo ed esclusivamente li).

Ma i problemi non finiscono qui improvvisamente dopo un paio d’ore il touch cominciò a rilevare falsi tocchi.

Di conseguenza invio il cellulare al centro raccolta LG della mia città dove faccio presente i difetti e che è garanzia Italia, tutto questo il 5 maggio (ho la ricevuta di consegna per dimostrarlo). Già sapevo che mi avrebbero comunicato un preventivo per la riparazione del vetro altrimenti non lo avrebbero neanche analizzato. Ho atteso la loro chiamata ma questa non arrivava. Il 25 Maggio, ricevo la chiamata dal centro raccolta, dove mi chiedono 150 euro di riparazione, ovviamente rifiuto ma chiedo informazioni per il ritardo eccessivo. Il centro raccolta, mi fornisce sia la bolla di invio del Nexus 4 (6 Maggio) ed il numero del cento assistenza dove una signorina, molto gentile mi dice:

ASSISTENZA – ” Lei non è tenuto ad avere informazioni in merito al dispositivo”
IO – ” Mi scusi il dispositivo è mio, i soldi con cui dovrei pagare la riparazione sono i miei, e non posso chiedere spiegazioni sui ritardi?”
ASSISTENZA – “Non sono informazioni che le interessano”
ASSISTENZA – Riattacca.

Morale della favola, non sono stato minimamente considerato, ed anzi, maltrattato quando chiedevo spiegazioni su quello che poteva essere il motivo di tale ritardo.

Questo articolo è stato scritto per far presente alle aziende come LG, che in alcuni casi, l’assistenza tecnica che loro pensano di offrire ( sia come tempistica che come rapporti con il pubblico) non funzioni proprio come si deve e che questo potrebbe far perdere loro molti clienti (come il sottoscritto) che pur avendo la Garanzia Italia devono attendere molto tempo mentre potrebbero organizzarsi di conseguenza.

P.S. Mi hanno appena chiamato dal centro raccolta avvisandomi che il dispositivo è stato consegnato e posso andarlo a ritirare.

DATA CONSEGNA 5 Maggio
DATA RICONSEGNA 3 Giugno

Fateci sapere se voi avete avuto esperienze simili.

6 COMMENTS

  1. Ho portato il mio LG G4 in assistenza per la seconda volta il 18/03/2017 (la prima volta a ottobre 2016 per bootloop). La batteria è guasta e l’auricolare sinistro non funziona più. PRIMA di portare lo smartphone al centro di raccolta ho chiesto nella chat dell’assistenza clienti LG se gli accessori fossero coperti e mi è stato detto di sì, per 24 mesi.
    In negozio invece mi dicono che gli accessori sono coperti per 6 mesi.
    Decido di chiedere una seconda conferma via email a LG che mi RIPETE che gli accessori sono coperti per 24 mesi.
    Ieri 10/04/2017 il telefono è stato riconsegnato senza che NESSUNA PARTE FOSSE STATA SOSTITUITA, in virtù dei “termini di 6 mesi di garanzia scaduti”.
    A dir poco VERGOGNOSI.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here