https://i2.wp.com/i.imgur.com/s3JzHpX.jpg?resize=491%2C655&ssl=1

Anche con l’arrivo dei nuovi Galaxy S6 i grandissimi Cinesi si sono messi a lavoro per offrire i classici dispositivi clonati. Il Samsung Galaxy S6 è in commercio solo da pochi giorni ma non è difficile trovare già i cloni che a prima vista sono identici all’originale.

Sul web, tramite Reddit, un utente ha pubblicato le foto di un clone perfetto che ha comprato pensando fosse vero e dopo averlo visto a casa si è accorto di aver preso una bella fregatura. Secondo la dinamica descritta dall’utente, i due si sarebbero incontrati di persona e poi l’utente lo ha comprato, dopo averlo controllato, la bellezza di 500 dollari.

Dopo un’attenta analisi ha visto che i benchmark non erano quelli del potentissimo S6 ed installando i classici software per conoscere l’hardware del dispositivo ha visto che la CPU era un Mediatek MT6582 ed aveva solo 1 GB di RAM ed infine la risoluzione del display era solo 1280 x 720 pixel.

Dunque proprio per il fatto che il nuovo S6 è desiderato da molti i cloni non sono difficili da trovare dunque fate attenzione da chi comprate. Oltre al Galaxy S6 anche i soliti Galaxy Note 3, Note 4, il Galaxy S4 ed il Galaxy S5 sono i maggiori dispositivi clonati come l’iPhone 6.

Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere una guida su come riconoscere un Galaxy S6 falso o clonato ma anche qualsiasi altro dispositivo come anche gli iPhone da quello vero seguendo pochi e semplici passi potrete verificare l’autenticità dello smartphone che volete acquistare.

Guida su come riconoscere un Galaxy S6 Falso o Clone

A livello estetico è difficile accorgersi delle piccolissime differenza se non per qualche piccolo difettuccio oppure il codice IMEI che non è stampato sulla parte posteriore del devices, infatti sul nuovo Galaxy S6 il codice IMEI è serigrafato sul retro insieme al seriale e nel clone non dovrebbe essere presente. Ma vi ricordiamo che vengono clonati anche i codici IMEI di modelli originali. Ma andiamo a vedere la guida completa.

Visione preliminare e sommaria

  1. Informatevi sul sito del produttore quali accessori e manualistica sono inclusi nella confezione di vendita anche andando a cercare qualche foto degli accessori così da poterli confrontare con quelli che andrete a vedere.
  2. Cercate su Google qualche foto della confezione di vendita e dello smartphone memorizzando la posizione della fotocamera, del Flash a LED e dei pulsanti del volume ma anche la grandezza del pulsante centrale Home dove molto spesso i clone vengono smascherati.
  3. Rimuovete la cover posteriore ove possibile e fate attenzione che siano scritte tutte le informazioni come IMEI e Seriale e memorizzate le ultime 5-6 cifre dell’IMEI scritto sul retro e nell’S6 queste sono scritte sul retro in serigrafia dietro il vetro.
  4. Controllate la corrispondenza dell’IMEI scritto sul retro interno del telefono e quello riportato sulla confezione di vendita.

Controllo approfondito anche a livello Hardware

  1. Inseriamo la nostra SIM nello smartphone ed avviamolo. Una volta fatta la prima configurazione accediamo al Play Store ed installiamo CPU-Z per analizzare le caratteristiche tecniche dello smartphone.
  2. Quasi tutti gli smartphone clone hanno il processore MediaTek e non il classico Qualcomm o l’Exynos dei Samsung originali.
  3. Inoltre quasi tutti gli smartphone clone hanno 1-2 GB di RAM (Il Galaxy S6 ha 3 GB di RAM).
  4. Altra differenza importante è nel display, sebbene alcuni clone montino display ottimi, non sono mai SuperAMOLED e non sono super definiti come quelli originali e ve ne accorgerete immediatamente all’accensione notando un fastidioso effetto sgranato e non ben definito.
  5. Altro controllo da fare è il controllo dell’IMEI, andate sul tastierino del telefono e digitate *#06# e vi comparirà il codice IMEI del telefono che in molti casi è diverso da quello applicato sullo sticker posto nel retro del telefono.
  6. Ricordate di ripristinare lo smartphone da zero e tutti gli smartphone recenti hanno prestazioni eccellenti al primo avvio e quindi se dovreste imbattervi in qualche rallentamento, blocco o altro il software non quello originale.
  7. Andate nelle impostazioni del dispositivo e date un’occhiata a tutte le voci dei vari sotto menù perchè molto spesso la traduzione è grossolana ed inesatta.
  8. Date un’occhiata alle icone, infatti molto spesso sono leggermente diverse e con colori meno vivi rispetto alle originali.
  9. Stampatevi la scheda tecnica e alcune foto dei particolari dello smartphone in modo da confrontarlo quando lo avete nella vostra mano.
  10. Andate a provare lo smartphone nei centri commerciali così da vedere ed analizzare attentamente lo smartphone nei minimi dettagli.
  11. Usate il buon senso, se trovate uno smartphone nuovo o usato ed in buone condizioni ad un prezzo troppo inferiore diffidate, NESSUNO VI REGALA NULLA!!!

Insomma questi sono i miei consigli basate sulle esperienze, se ne avete altri scrivete pure nei commenti e provvederò ad aumentare i punti da seguire per non essere fregati. Infine ecco una piccola galleria con un Galaxy S6 falso.

Via