Come riconoscere un Galaxy Note 4 falso o un clone cinese

Il mondo dei cloni Cinesi sta ritornando alla ribalta per tanti fattori. Vuoi per il prezzo elevato dei top di gamma e per l’hardware a basso costo che riesce a tenere testa a quello delle “copie originali” i coloni Cinesi vendono bene e complice prezzi davvero allettanti non è escluso di veder venduti smartphone come originali salvo poi scoprire che non è quello che ci aspettavamo.

Al giorno d’oggi i nuovi cloni che arrivano dalla Cina sembrano perfetti in tutto e per tutto oltre che essere identici a livello estetico anche per quanto riguarda i marchi messi sull’esterno della scocca. Infatti di recente mi sono trovato a tu per tu con diversi coloni e sebbene oramai abbia l’occhio allenatissimo ho fatto molta fatica a trovare le differenze ed oggi voglio condividere con voi la mia esperienza su come riconoscere un Galaxy Note 4 cinese ma in molti casi queste linee guida servono anche per riconoscere altri smartphone Samsung dai falsi.

Come riconoscere uno smartphone Samsung falso o clonato

Purtroppo la sola analisi estetica potrebbe non sortire l’effetto sperato poichè gli ultimi clone sono identici all’originale, stesse dimensioni, posizione della fotocamera, flash, pulsanti identici e anche la scatola è identica, stessa manualistica e stessi accessori inclusi e anche i loghi dell’operatore sono inserito nei punti giusti. Anche il codice IMEI è clonato ed è identico ad un device ufficiale.

Grazie alla nostra guida però potrete scoprire se avete un Galaxy falso o vero.

Guida

  • Usate il buon senso: Se vi offrono un Galaxy Note 4 a meno di 500 euro diffidate perchè al momento il prezzo minore è di 599 euro e quindi iniziate a farvi qualche domanda poichè nessuno vi regala nulla.
  • Informatevi sul sito del produttore quali accessori e manualistica sono inclusi nella confezione di vendita anche andando a cercare qualche foto degli accessori così da poterli confrontare con quelli che andrete a vedere.
  • Cercate su Google qualche foto della confezione di vendita e dello smartphone memorizzando la posizione della fotocamera, del Flash a LED e dei pulsanti del volume ma anche la grandezza del pulsante centrale Home dove molto spesso i clone vengono smascherati.
  • Rimuovete la cover posteriore e fate attenzione che siano scritte tutte le informazioni come IMEI e Seriale e memorizzate le ultime 5-6 cifre dell’IMEI scritto sul retro. Controllate la corrispondenza dell’IMEI scritto sul retro interno del telefono e quello riportato sulla confezione di vendita.
  • Inseriamo la nostra SIM nello smartphone ed avviamolo. Una volta fatta la prima configurazione accediamo al Play Store ed installiamo CPU-Z per analizzare le caratteristiche tecniche dello smartphone.
  • Quasi tutti gli smartphone clone hanno il processore MediaTek e non il classico Qualcomm o al limite l’Exynos dei Samsung originali.
  • Inoltre quasi tutti gli smartphone clone hanno 2 GB di RAM (Il Note 4 ne ha 3 GB).
  • Altra differenza importante è nel display, sebbene alcuni clone montino display ottimi, non sono mai SuperAMOLED e non sono super definiti come quelli originali e ve ne accorgerete immediatamente all’accensione notando un fastidioso effetto sgranato e non ben definito.
  • Altro controllo da fare è il controllo dell’IMEI, andate sul tastierino del telefono e digitate *#06# e vi comparirà il codice IMEI del telefono che in molti casi è diverso da quello applicato sullo sticker posto nel retro del telefono.
  • Ricordate di ripristinare lo smartphone da zero e tutti gli smartphone recenti hanno prestazioni eccellenti al primo avvio e quindi se dovreste imbattervi in qualche rallentamento, blocco o altro il software non quello originale.
  • Andate nelle impostazioni del dispositivo e date un’occhiata a tutte le voci dei vari sotto menù perchè molto spesso la traduzione è grossolana ed inesatta.
  • Date un’occhiata alle icone, infatti molto spesso sono leggermente diverse e con colori meno vivi rispetto alle originali.
  • Stampatevi la scheda tecnica e alcune foto dei particolari dello smartphone in modo da confrontarlo quando lo avete nella vostra mano.

Insomma questi sono i miei consigli basate sulle esperienze, se ne avete altri scrivete pure nei commenti e provvederò ad aumentare i punti da seguire per non essere fregati.