https://i0.wp.com/i.imgur.com/lMgMeoU.png?resize=640%2C428&ssl=1

Vi siete mai chiesti quando dura il supporto a livello software per i nostri smartphone? Se Google è stata abbastanza chiara ad offrire aggiornamenti ai suoi Nexus fino a 18 mesi dalla sua commercializzazione, Apple continua imperterrita ad offrire aggiornamenti sui suoi dispositivi anche a quasi 4 anni dalla sua messa in vendita ufficiale.

Un utente ha condiviso su Reddit un’infografica che mostra in maniera riepilogativa la questione aggiornamento per la gamma iPhone e Nexus e che potete vedere in apertura articolo e che mostra come diversi dispositivi Apple come iPhone 3GS, iPhone 4 ed iPhone 4S siano aggiornati da circa 4 anni mentre tutti i Nexus di vecchia generazione non arrivano a 2 anni, mentre si nota un cambio di rotta nei Nexus commercializzati dal 2012 ad oggi con l’intramontabile Nexus 7 (2012) che sta ricevendo ancora update e sicuramente riceverà anche Android M almeno stando alle voci che corrono in rete. Dunque se fino a 3 anni fa, Apple era in netto vantaggio, ora Google sta cercando di porre rimedio anche sviluppando versioni di Android meno esose in termini hardware e che dunque possono sbarcare anche su devices vecchietti.

E’ bene fare una precisazione come gli aggiornamenti distribuiti da Apple siano in alcuni casi strozzati e con funzioni limitate, mentre le distribuzioni Android sono funzionanti al 100% su tutti i dispositivi. Mentre sempre per i Nexus, alcuni update sono trasmessi via Play Services e dunque non inclusi nella distribuzione ufficiale e che permettono di ottenere comunque nuove funzioni e servizi come ad esempio i dispositivi che hanno Android Ice Cream Sandwich possono usare Facebook e Whatsapp mentre gli iPhone con iOS 5 non possono utilizzarli per via della non compatibilità delle nuove versioni delle app.

Dunque se da un lato, Apple aggiorna il sistema operativo in toto con alcune funzioni disabilitate sui vecchi dispositivi, sulla gamma Nexus non si hanno i major update ma comunque le app continuano ad essere supportate ben oltre i 18 mesi.

Via