Ubuntu Edge: Ecco le prime foto dello Smartphone con sistema operativo Ubuntu Touch prodotto da Canonical

Canonical, azienda sviluppatrice del sistema operativo basato sul Linux, Ubuntu, ha lanciato la  campagna di raccolta fondi per sviluppare il proprio smartphone basato su Ubuntu Touch. La somma che dovrà essere raccolta in 31 giorni dovrà essere di 32 Milioni di Dollari che saranno interamente utilizzati per costruire i primi 40.000 esemplari.

Sebbene durante i primi giorni siano stati raccolti molti fondi, ora che siamo a -8 giorni dalla conclusione, e con “soli” 10 milioni di dollari raccolti su 32 milioni prefissati ecco che il team Canonical ha pubblicato i primi modelli, e anche se non sono definitivi, nè a livello Software che Hardware e di Design mostra il buon lavoro fatto da Canonical per la produzione del suo smartphone.

https://i1.wp.com/cdn.gsmarena.com/pics//13/08/ubuntu-edge/gsmarena_002.jpg?resize=543%2C305

Anche se il prezzo appetibile, solo 695 $, per acquistare in anteprima il nuovo Ubuntu Edge, probabilmente non basteranno per raggiungere la cifra prefissata per iniziare la produzione di massa di questo smartphone.

Ubuntu Edge promette di essere rivoluzionario. Infatti si parla di caratteristiche davvero da primato, ben 4 GB di RAM e udite udite 128 GB di memoria interna anche se è difficile fare previsioni sullo sviluppo degli smartphone da qui ad 1 anno ma comunque tenendo conto che stiamo parlando pur sempre di Ubuntu credo nel progetto e se avessi soldi da investire, lo farei tranquillamente.


Inoltre si parla di un Display Full HD da 4.5 pollici, connettività Dual LTE, quindi compatibile sia in America che in Europa e come ultima caratteristica la possibilità di effettuare il dual boot di Ubuntu Touch con Android.

Close window

Close window

Ecco il video preview:

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=eQLe3iIMN7k’]

Cosa pensate di questo prototipo? Sicuramente sarà un prodotto valido ed interessante, ma per raggiungere quote vicine a quelle di Android ed Apple senza dimenticare Windows Phone che sta facendo molto bene, bisognerà davvero investire parecchi soldi per sviluppare uno smartphone potente e con soluzioni tecnologiche innovative, oltre che sviluppare un software degno del nome Ubuntu.