Ufficiale Microsoft Band e Microsoft Health per monitorare l’attività fisica

https://i0.wp.com/compass.surface.com/assets/fd/3e/fd3eaebd-edd5-4d50-9e7d-294776d0e93b.jpg?resize=626%2C555

Microsoft entra nel mondo dei wearable con il botto e presenta il suo Band. Il nuovo smartband è un fitness tracker a tutti gli effetti e permetterà di monitorare la propria attività fisica e si va ad inserire nella fascia del Samsung Gear Fit e non in quella degli smartwatch.

Quindi il mondo del fitness può sorridere grazie al nuovo smartband di Microsoft che a differenza degli altri offre la sua applicazione per più piattaforme come su iOS sull’App Store di Apple, per Android sul Play Store di Google e sul suo Windows Phone Store.

L’applicazione per iOS si chiama Microsoft Band Sync mentre quella per Android e Windows Phone si chiama Microsoft Health. Microsoft Band permetterà di monitorare l’attività fisica come il conta passi, la frequenza cardiaca ed impostare quale attività fisica si sta facendo ed ovviamente sarà integrato il nuovo assistente vocale Cortana.

Microsoft Band sarà disponile nei prossimi mesi ad un prezzo di 199$

Microsoft Health

Microsoft ha annunciato, insieme a Band, la sua nuova piattaforma cloud dedicata al fitness.

Microsoft Health permetterà di tenere sotto controllo l’attività fisica sotto ogni punto di vista grazie all’utilizzo di Band che assicurerà un monitoring continuo della propria salute. La piattaforma Microsoft Health è votata al cloud sia per i consumatori che per le aziende e salverà tutti i dati carpiti da Band anche grazie alla sincronizzazione con l’applicazione per iOS, Android ed ovviamente Windows Phone.

I nuovi dispositivi indossabili possono invece utilizzare i sensori come il GPS ed il cardiofrequenzimetro per raccogliere i dati da inviare alla piattaforma. La casa di Redmond ha annunciato che Microsoft Health sarà utilizzata da alcuni partner importati come Jawbone, MapMyFitness, MyFitnessPal e RunKeeper. La piattaforma permetterà anche di inviare i dati raccolti a HealthVault per condividerli in caso di necessità con un medico.