L’IPTV questa sconosciuta ma che con sempre più insistenza si sente parlare in giro per il web. In questo articolo andremo a fare un po di chiarezza andando ad analizzare gli aspetti tecnici dell’IPTV senza però entrare nello specifico e poi vederemo il metodo più semplice con cui fruire dei contenuti in maniera libera e gratuita utilizzando alcuni strumenti disponibili sul web. Ma iniziamo andando a conoscere così e come funziona l’IPTV.

Cos’è l’IPTV? Note tecniche IPTV

Il sistema IPTV è generalmente usato per ricevere segnali televisivi tramite connessioni ad Internet a banda largaL’architettura tipica di rete per la trasmissione di tali contenuti è quella distribuita detta Content Delivery Network (CDN). Spesso la fruizione dei contenuti audiovisivi è offerta in modalità Video on Demand ed abbinata all’accesso al web ed al VOIP, poiché questi tre servizi condividono la stessa infrastruttura. Unito al servizio di connettività telefonica e alla navigazione Web si parla di servizio Triple Play. L’IPTV offre delle potenzialità tecnologiche quali il video on demand rispetto alle distribuzioni televisive tradizionali come la televisione analogica terrestre, il digitale terrestre, il satellite e, nei paesi in cui viene usata, la TV via cavo, contemporaneamente propone un modello chiuso, dove il provider decide quali contenuti e in quali modalità debbano essere fruiti dagli utenti. L’IPTV è offerta su 2 tipologie principali di contenuti

  • Contenuti in presa diretta (distribuiti contemporaneamente a più utenti)
  • Contenuti di tipo Video-on-Demand, cioè pre-registrati e resi disponibili a ciascun utente che ne faccia richiesta.

Nel primo caso, la distribuzione dei contenuti avviene tramite protocolli di multicast; nel secondo caso, si usa una connessione unicast tra l’utente e la piattaforma di erogazione del servizio. I contenuti video, in genere, sono codificati in formato MPEG-2, oppure MPEG-4. Quest’ultima tecnologia sta soppiantando l’MPEG2, poiché consente un notevole risparmio di banda, a parità di qualità dell’immagine. Solo ultimamente alle tecnologie di IPTV si sono affiancati sistemi di P2P-TV, ovvero di condivisione dei flussi audiovisivi che, attraverso dei sistemi a cascata simili a quelli di Bittorrent, permettono di replicare i contenuti tra gli utenti e permettere a tutti di ricevere agevolmente il segnale. La tecnologia IPTV sta conoscendo un vertiginoso trend di crescita negli ultimi anni. Secondo i più autorevoli studi, la somma di tutte le forme di video IP nel 2016 costituirà il 76% del traffico IP totale. (Cit. Wikipedia)

Come vedere l’IPTV

Per fruire dei contenuti messi a disposizione delle IPTV è possibile accedere a numerosi servizi sul web, su tutti quelle offerte dai vari operatori di telefonia nazionale come TIM, Fastweb… che permettono di accedere, ad interi cataloghi on demand di film, serie TV, documentari, fiction e molto altro sottoscrivendo un particolare abbonamento. Ma se non vogliamo proprio pagare è possibile trovare sul web diverse soluzioni “gratuite” che si chiamano VLC e KODI. Iniziamo vedendo VLC e poi passeremo a KODI.

Come usare VLC per vedere la TV in streamin gratis

Una volta scaricato ed installato VLC sul vostro dispositivo dovrete avviare VLC ed inserire i link trovati in Media -> Apri Flusso di rete, anche raggiungibile tramite la scorciatoia da tastiera CTRL+N. Siccome diversi canali cambiano URL di continuo, i link potrebbero cambiare e dunque fate una bella ricerca sul web per avere quelli aggiornati. Il link sono in formato .m3u8 come nell’esempio seguente:

  • Sky Tg24 http://skyianywhere2-i.akamaihd.net/hls/live/200275/tg24/playlist.m3u8
  • TGCom 24 http://91.211.156.253/CH08.isml/manifest(format=m3u8-aapl).m3u8
  • CIELO http://skyianywhere2-i.akamaihd.net/hls/live/216865/cielo/playlist.m3u8

Passiamo a Kodi.

Come usare Kodi su Windows, Linux, MAC, Raspberry, ThinPC ed altri per guardare la TV in streaming gratis

Kodi è un mediacenter multipiattaforma, disponibile per Windows, Linux, Mac OS X, Android, iOS con Jailbreak, Raspberry, Kodibuntu ed altri devices BSD, Freescale IMX6 che negli grazie al supporto dei plugin è possibile davvero fare salti mortali e accedere all’offerta completa televisiva Italiana in modo totalmente gratuito. Il bello che tutto questo è possibile senza registrarvi a nessun servizio e senza dover cercare su internet il link giusto. Con Kodi potrete trasformare lo schermo del vostro PC, TV, smartphone o tablet in un vero e proprio televisore senza però collegare l’antenna ma semplicemente via Internet utilizzando l’IPTV.

Installare Kodi e configurare l’addon IPTV

Iniziamo scaricando Kodi Download Kodi. Una volta scaricato e installato Kodi, dovremo attivare l’addon chiamato IPTV Simple Client che è già presente in Kodi e che deve essere configurato e abilitato andando in Sistema-Impostazioni-Add-on, aprire il menu I miei Add-on, andare su Client PVR e cercare ed abilitare PVR IPTV Simple Client ed una volta installato cliccare sul tasto Configura per aprire il menu dedicato.

Lista

Dalla pagina di configurazione potremo inserire la lista dei canali e siccome in rete esistono diverse fonti, noi vi segnaliamo le migliori e come installarle. Se il file è una playlist in formato .m3u8 dovete andare in Destinazione remota (indirizzo internet), ed inserire l’URL della playlist M3U che contiene tutti i canali TV in streaming.

In rete si trovano anche le liste in formato testuale del tipo

#EXTM3U
#EXTINF:0,Rai 1
http://212.51.156.151:3001
#EXTINF:0,Rai 2
http://212.51.156.151:3002

…..

Se siete in questo caso copiate ed incollate tutto il testo in un file .TXT ed infine salvatelo con il nome ListaKodi.m3u8 e caricatelo su Kodi.

Live TV

Se invece la playlist dei canali è presente in locale dobbiamo spostarci nella tab Destinazione locale ed inserire il percorso dove abbiamo scaricato il file playlist .m3u8. Una volta inserita la playlist, confermiamo con OK e resta ancora l’ultimo passo per abilitare l’addon andando nelle impostazioni di Kodi ed abilitare sotto il menu TV la prima voce e dopo pochi secondi di scansione apparirà un nuovo menu nella Home di Kodi TV da dove potremo accedere alla lista dei Canali ed iniziare a guardare la televisione in streaming gratis.

Live TV_2

Dove trovare le liste migliori

Qui viene il bello, perchè in rete esistono decine e decine di liste con tutti i canali disponibili anche se le migliori sono solo alcune. E noi vi indichiamo quali inserire nel client IPTV sia come URL che come fonte Locale.

Dai nostri test potete notare come sia la qualità audio che video siano veramente eccellenti ed in più non abbiamo installato nessun cavo per casa e fatto costosi abbonamenti poichè il tutto funziona in streaming e tramite connessione internet. Ecco le migliori playlist per Kodi

  • Newtechnology Iptv

    lista on al 100% richiedi il tuo test gratuito su skype: newtechnology.iptv

  • Newtechnology Iptv

    lista full on al 100% richiedi il tuo test gratis contatta su skype: newtechnology.iptv

  • giamp ferd

    dove ti posso contattare??
    ho problemi con liste

  • camarinop

    Ma come funzionano le liste caricate in remoto? cioè le liste caricate sul famoso “fullblack”, sono poi reindirizzate su server che la gente paga per mantenerle attive?

    • camarinop

      Vorrei capire se le liste su server “fullblack” dove hanno un user e una password, come funzionano. Se volessi crearla io l’utenza ma utilizzare l’ip della lista già in corso?

  • yades

    SKY completo HD + Mediaset Premium Completo UHD+ 1.500 titoli di film e serie On-DemandUHD+Circa 10 titoli di film attualmente al cinema ( Risoluzione Cine-Rip ) + Tutti i canali per Adulti +Tutti i SKY Basic degli altri stati europei.tot di 3000 canali

    – test gratuito di 3 ore – supertvitalia@gmail.com