Ecco come gli operatori Telefonici ci truffano con servizi a Pagamento

Si sa gli operatori ne sanno una più del diavolo e per spillarci soldi sono disposti a tutto, anche attivare costosi servizi a pagamento senza il nostro consenso in modo da prendere una percentuale sul costo finale sottratto dal nostro credito o addebitato in bolletta. Questo è quanto emerso da un’indagine condotta dall’Antitrust e l’Agcom che hanno multato le compagnie telefoniche per 5 milioni perchè hanno attivato servizi a pagamento quali download di suonerie, porno immagini e molto altro.

Le vittime di questa truffa bella e buona si stiamo siano state oltre 500 mila nel 2014 per un introito di 800 milioni di euro all’anno ed in continua crescita. Nella decisione dell’Antitrust si evince in maniera chiara che l’operatore incassa dal 30 al 60 per cento dei costi di abbonamento ma anche che subentra nel gioco anche il cosiddetto publisher che è l’azienda che inserire la pubblicità sui nostri smartphone nei modi più ingannevoli possibile.

Il metodo di far cliccare la pubblicità in un qualche modo ed attivare i servizi non è il solo metodo usato per scalare credito dal nostro portafogli ma anche la vera e propria installazione di malware sui nostri smartphone che si occupano di attivare i servizi a nostra insaputa. Gli operatori si difendono affermando di aver attivato tutte le procedure per tutelare i consumatori ma sta di fatto che non è così.

Insomma state attenti alle pubblicità che aprite ed ai programmi che installate perchè potrebbero nascondere insidie pericolose per le nostre tasche anche se le numerose azioni contro gli operatori hanno ottenuto in calo sensibile di queste furbate da parte degli operatori. Vi lascio ad una bella infografica su come difendersi da queste minacce.

https://i0.wp.com/static.repubblica.it/repubblica/inchieste/_2015/sms/map.jpg?w=640

Via