https://i1.wp.com/mobiletoday.it/wp-content/uploads/2015/07/TreWind.png?w=640

Forse ci siamo, dopo quasi 3 anni di fidanzamento, il matrimonio tra Wind e 3 Italia potrebbe diventare realtà. Anche se non è stata fissata una data, il periodo dovrebbe essere introno a ferragosto con la fusione tra gli operatori Wind e 3 Italia che dovrebbe portare alla creazione di un colosso da quasi 40 milioni di clienti e che potrebbe lottare ad armi pari con TIM e Vodafone che al momento sono molto distanti in termini di bacino d’utenza.

Ormai siamo ai dettagli dell’accordo con l’annuncio che potrebbe avvenire a breve con il nuovo asset dirigenziale che  vedrebbe al comando come amministratore delegato Maximo Ibarra, attuale CEO di Wind e Vincenzo Novari, capo di 3 Italia, un posto nel consiglio di amministrazione.

Dunque Hutchinson Whampoa, proprietaria di 3 Italia e Vimpelcom, che controlla Wind, avrebbero quote azionarie pari al 50% e dunque l’Estate 2015 dovrebbe portare con se la creazione del terzo gigante nostrano che potrebbe portare grandi benefici non solo per gli attuali clienti di 3 Italia e Wind che avrebbero una copertura più ampia ma anche la fusione delle ottime offerte di Wind e 3 Italia mentre si prospettano offerte infuocate dal nuovo operatore che si creerà dalla fusione in modo da iniziare la scalata a TIM e Vodafone.

E voi come vedete questa fusione. Io da utente Wind la vedo bene, speriamo solo che i piani telefonici restino in linea con quelli attualmente a catalogo e che non vengano proposte almeno tralasciando le fastidiose soglie di 3.