Huawei completa con successo i test sulle tecnologie 5G promossi da IMT-2020 5G Promotion Group

Huawei ha completato con successo la prima fase dei test sul campo sulle tecnologie 5G, promossi da IMT-2020 5G Promotion Group. Ad aprile 2016, i test macro-cell condotti nella città di Chendu in Cina, hanno permesso di valutare una serie di tecnologie abilitanti fondamentali e un’airinterface 5G integrata. Inoltre i risultati di queste prove sul campo hanno dimostrato che la tecnologia airinterface 5G può effettivamente facilitare l’utilizzo efficiente dello spettro radio e soddisfare i requisiti dei servizi per il 5G definiti da ITU-R.

https://i0.wp.com/www.eunews.it/wp-content/uploads/2015/09/5g.jpg?resize=640%2C427

Promosso dalla China Academy of Information and Communication Technology (CAICT), l’IMT-2020 5G Promotion Group ha l’obiettivo di promuovere le tecnologie 5G grazie a test sul campo che ne permettano la diffusione commerciale entro il 2020. Uno degli obiettivi chiave dell’IMT-2020 5G Promotion Group è di realizzare tecnologie a banda larga mobile di ultima generazione e sviluppare nuove funzionalità 5G per abilitare soluzioni IoT e servizi verticali, ma anche sviluppare reti a 10Gbps e velocità di trasmissione dati a 20Gbps, 100 miliardi di connessioni e 1ms di latenza di rete end-to-end per l’airinterface 5G.

All’inizio del 2016, l’IMT-2020 5G Promotion Group ha annunciato un piano di test 5G suddiviso in 3 fasi, dal 2016 al 2018, con la prima fase in corso da settembre 2015 a settembre 2016, focalizzata su tecnologie radio e relative prestazioni.

Huawei come uno dei membri principali del 5G Promotion Group IMT-2020, ha contribuito attivamente allo sviluppo di soluzioni 5G e ha siglato numerosi protocolli di intesa con il CAICT, China Mobile, China Unicom e China Telecom, con l’obiettivo di realizzare congiuntamente soluzioni innovative per facilitare l’utilizzo efficiente dello spettro radio e aumentare la capacità di rete.

L’impegno di Huawei è focalizzato sulla tecnologia New Radio (NR), che comprende la nuova air interface ottimizzata, le tecnologie full-duplex e MIMO, grazie alle quali è possibile assicurare un’eccellente esperienza end-user per i servizi a banda larga mobile che si stanno diffondendo, come ad esempio 4K, 8K, la realtà virtuale e la realtà aumentata.

In occasione del completamento della prima fase dei test sulle tecnologie 5G in Cina, Weng Tong, Huawei 5G Chief Scientist, ha annunciato che il piano per la realizzazione della seconda fase dei test 5G sarà decicato principalmente all’ampiezza della copertura, alla capacità high spot, e alle connessioni su larga scala ad alta affidabilità, bassa latenza, e limitato consumo energetico.